Kristina Mladenovic: “Non mi sento in crisi di risultati”

La talentuosa tennista dice di non attraversare una crisi di gioco ma solo di risultati e confida che la tendenza negativa finirà molto presto.

di Franco Campagna

Quando tutte le sensazioni sono negative, è molto difficile invertire la rotta. In questi momenti l’aspetto mentale è fondamentale.
Se questo periodo negativo coincide con il momento in cui il tennista in questione è sulla strada per diventare una stella questo potrebbe essere il passaggio cruciale, quello della definitiva consacrazione, altrimenti si rischia di diventare una delle tante meteore di passaggio in questo bellissimo sport.

Uno degli esempi più lampanti è quello della francese Kristina Mladenovic , che vanta uno dei record più negativi che il circuito femminile possa ricordare. Con molti dubbi e poche certezze sul suo gioco, la tennista francese è arrivata all’Australian Open decisa ad invertire questa brutta serie di risultati (uno score di 14 sconfitte consecutive) e ha trasformato l’appuntamento sul cemento di Melbourne ad momento di svolta per il resto della stagione, ma le aspettative sono state di nuovo disattese. Da undicesima testa di serie del tabellone, si è misurata al primo turno contro la romena Ana Bogdan, numero 104 del mondo che non aveva mai superato il secondo turno in un Grande Slam, ma nonostante tutto, Mladenovic ha fallito ancora ed è stata eliminata per l’ennesima volta all’esordio in un torneo.

Dopo la conclusione della partita, Kristina Mladenovic è apparsa davanti ai media per analizzare la sua sconfitta: “Ho giocato una bruttissima partita, il mio livello di gioco non era affatto buono e la mia avversaria ne ha potuto approfittare, cogliendo le numerose opportunità che le ho concesso. Dovevo e potevo fare meglio nei punti importanti e variare di più il gioco, ma non è stato possibile perchè mi sentivo molto fuori ritmo. E’ stato molto strano visto che mi sono allenata molto bene in questi ultimi giorni qui a Melbourne. Sarà necessario analizzare quello che mi sta succedendo ma senza fare drammi “, ha detto la tennista francese in un intervista raccolta da L’Equipe.

Mladenovic-head-500x330

Alla inevitabile domanda sulla striscia di cattivi risultati che sta inanellando (è dal 2017 che non vince un match), l’attuale n° 11 della classifica WTA ha concluso: “Non sono in crisi di risultati, queste ultime sconfitte non sono come quelle dell’anno scorso, quando mi portavo dietro un problema fisico dalla seconda parte della stagione, in questo momento mi sento molto bene fisicamente, ho fatto una brutta prestazione ma non c’è motivo di preoccuparsi, perché questo periodo negativo finirà prima o poi, anche perché lavoro tutti i giorni per far si che finisca presto. Se non facessi le cose giuste in allenamento o mi sentissi senza la giusta motivazione e senza fiducia in me stessa allora si che incomincerei a preoccuparmi.

Il suo cammino agli Australian Open non è ancora terminato, dato che parteciperà al doppio femminile e al doppio misto rispettivamente con Timea Babos e Ivan Dodig: “Io voglio provare ad invertire la tendenza già facendo bene nel doppio. Sono iscritta sia al femminile che al misto. So per esperienza che i doppi mi possono aiutare a trovare la condizione, la concentrazione e la fiducia, mi è già successo in passato e spero che si ripeta qui di nuovo”, ha concluso Mladenovic.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sabrina Barbon - 3 anni fa

    Se lo dici tu Kiki..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Minelli Marco - 3 anni fa

    Che glie frega r una bonazza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone Cirafici - 3 anni fa

      Bonazza?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Brunella Tamagna - 3 anni fa

    Che tipo di crisi hai….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alfonso Schiavone - 3 anni fa

    E’ da comprendere, c’è stata un po’ di tensione al campo ROM dove vive quindi ne ha risentito il suo tennis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Rick Gaspari - 3 anni fa

    Si vede che l’austriaco la scopa bene e innamorata di un altro manico e nn quello della racchetta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Momento no che dura da soli 6 mesi…no problem

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Filippo Marcianò - 3 anni fa

    AH. Mattia Marzetti Giorgio Marcianò

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mitchell Foord - 3 anni fa

    Chin up Kristina ur a star

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy