Le italiane nel destino della Rybarikova. Agli Us Open, Camila Giorgi

Le italiane nel destino della Rybarikova. Agli Us Open, Camila Giorgi

Dai quarti di finale a Indian Wells 2016, al rientro dopo l’odissea degli infortuni, alla testa di serie agli Us Open, per Magdalena Rybarikova c’è una costante: gli scontri diretti con una giocatrice italiana. Dopo Roberta Vinci e Jasmine Paolini, a Flushing Meadows la Rybarikova ha pescato Camila Giorgi. Lo score è finora di 2-0 per la slovacca. Chi avrà la meglio stavolta?

di Monica Tola

C’è una linea sottile che lega le tenniste italiane e i momenti importanti della carriera di Madalena Rybarikova. Gli incroci significativi sono almeno tre nell’ultimo anno e mezzo.

L’ASCESA E SUBITO DOPO GLI INFORTUNI – Il primo a Indian Wells 2016: la giocatrice slovacca incontra Roberta Vinci per un posto ai quarti di finale. L’azzurra fu costretta al ritiro per l’acutizzarsi dell’infiammazione al tendine d’achille e Magdalena ottenne il risultato più prestigioso della stagione. Dopo l’exploit californiano il pubblico televisivo degli appassionati di tennis l’ha vista fasciata e incerottata al Roland Garros. Immobile, alla mercé di una Serena Williams quasi infastidita da quello che per condizioni così impari è stato un impegno meno faticoso di un allenamento. Un altro primo turno a Wimbledon e poi lo stop e rarissime notizie fino a febbraio 2017. Fu la stessa giocatrice slovacca a informare i propri tifosi, con un post pubblicato su Facebook, del ritorno nel circuito dopo sette mesi di inattività, due infortuni e un intervento chirurgico. Un rientro in un palcoscenico del tutto inedito per una habitué della top 100: l’Itf di Alterkirchen, in Germania.

Magdalena Rybarikova
Magdalena Rybarikova

IL RIENTRO – A battezzare il ritorno in campo della Rybarikova un’altra italiana: Jasmine Paolini. Quello che è accaduto dopo è noto, ma giova riassumere la rinascita di Magdalena Rybarikova fino alla semifinale di Wimbledon, con un ruolino di marcia impressionante sull’erba: diciotto vittorie e due sconfitte, una in semifinale all’International di Nottingham per mano di Johanna Konta e l’altra proprio a Wimbledon sotto i colpi dell’inarrestabile e vincitrice dello slam londinense, Garbiñe Muguruza. Il tutto, tradotto in dati significa la posizione numero 33 nel ranking (in primavera, la Rybarikova, non avendo potuto difendere i punti di Indian Wells, era precipitata sotto le prime 450) e la testa di serie numero 31 agli Us Open.

GLI US OPEN – E per non tradire il detto secondo il quale non c’è il due senza tre, il sorteggio al primo turno di Flushing Meadows le ha riservato una giocatrice italiana: Camila Giorgi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy