Wta Finals, day 1: una Kvitova stordita cede a Svitolina, Pliskova supera Wozniacki in due set

Wta Finals, day 1: una Kvitova stordita cede a Svitolina, Pliskova supera Wozniacki in due set

Giornata di upset in quel di Singapore: entrambe le favorite perdono in due set, con Kvitova apparsa sottotono e una Pliskova capace di piegare la resistenza di Wozniacki

di Redazione Tennis Circus

L’ottava è quella buona. Sarà stato questo quello che ha pensato Elina Svitolina dopo aver vinto il match contro Kvitova e messo così fine al filotto di sette vittorie consecutive della ceca nei suoi confronti. L’ex campionessa di Wimbledon ha iniziato piuttosto male il match, cedendo il servizio nel game inaugurale del match, dopo una serie di errori di dritto. Il controbreak per sua fortuna è arrivato subito ma ciò non ha scosso la sua avversaria, che è rimasta saldamente a lottare un punto dopo l’altro. Svitolina ha poi approfittato di una nuova ondata di errori di Kvitova per passare di nuovo in vantaggio sul 4-3. La ceca ha iniziato a quel punto a spingere maggiormente sull’acceleratore, con approcci verso la rete, alla ricerca del secondo controbreak senza riuscirvi. Svitolina a quel punto si è issata sul 5-3 con una straordinaria volée vincente, guadagnandosi ben tre set point. Un sanguinoso doppio fallo di Kvitova sul secondo ha consegnato all’ucraina il primo set dell’incontro, il primo conquistato dalla tennista di Odessa dal lontano 2015.

La concentrazione è rimasta alta per Svitolina, che ha annullato ben tre palle break nel terzo game ed è riuscita a recuperare sotto 0-30 due game più tardi, portando lo score sul 3-2 grazie a un ace. La combattività di Svitolina è stata premiata poco dopo, con Kvitova sempre più fallosa con il diritto fino a concedere alla sua avversaria due palle per il 4-2. Ne è stato sufficiente uno alla numero 6 del seeding, che ha sfruttato un altro errore della sua avversaria. Nel game successivo Svitolina era chiamata a confermare il break e nonostante si trovasse 40-0 è stata costretta ai vantaggi dalla sua avversaria, che è riuscita a trovare belle soluzioni con il rovescio ma senza riuscire infine a pareggiare il conto dei break. La grande profondità di colpi di Svitolina non ha dato modo alla ceca di prendere in mano lo scambio, costringendola spesso all’errore, l’ultimo commesso nel nono game del set a coronamento della vittoria della tennista ucraina. Si arriva così a 29 pratuiti per Kvitova a fine match e solo il 42% dei punti vinti con il secondo servizio.

Karolina Pliskova
Karolina Pliskova

Giornata nera anche per Caroline Wozniacki, considerata da molti la favorita alla vittoria finale anche in virtù del forfait di Simona Halep. Nulla è ancora compromesso ma questa falsa partenza sembra ora ridisegnare la griglia delle favorite. Netta la sconfitta subita per mano di Karolina Pliskova (6-2, 6-4 il punteggio finale) con una statistica che evidenzia la mancata freddezza e determinazione nei momenti clou del match: 0/10 le palle break trasformate dalla numero due del mondo. 35 minuti per un primo set dal risultato, statistiche alla mano, fin troppo severo per Wozniacki, che lascia per strada due break, senza riuscire mai a strappare il servizio alla sua avversaria nonostante le quattro palle break procuratesi ma magistralmente annullata dalla tennista ceca. Un rendimento alquanto scarso al servizio anche all’inizio del secondo set, tanto da far issare la sua avversaria sul 2-0 in un lampo. Il tempo passa senza che la danese riesca in un qualche modo a trovare soluzioni e si procede on-serve fino all’inevitabile epilogo che ha visto Karolina Pliskova annullare altre 6 palle break e chiudere al terzo match point utile, dopo un’ora e 32 minuti di gioco.

(7)Karolina Pliskova (CZE) d. (2)Caroline Wozniacki (DEN) 62 64
(6)Elina Svitolina (UKR) d. (4)Petra Kvitova (CZE) 63 63

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuliana Cau - 1 anno fa

    Kvitova super-stordita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emanuela Filippi - 1 anno fa

      Stanchissima

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giuliana Cau - 1 anno fa

      Emanuela Filippi è ferma da quasi un mese. Tutta questa stanchezza non la capisco onestamente. Per me siamo ritornati ai vecchi tempi, quando la poca costanza negli allenamenti la portava ad esprimersi ad intermittenza. Tra l’altro Svitolina, in conferenza stampa, si è pure sentita male, perciò Petra era proprio fuori fase.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Emanuela Filippi - 1 anno fa

      Giuliana Cau io ti dico solo come mi è sembrata . Ma può essere tu abbia ragione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Giuliana Cau - 1 anno fa

      Certo Emanuela Filippi e non hai torto 🙂 . Diciamo che da Kvitova ci si aspetterebbe qualcosa di più, ma oggi colpiva male e spesso in ritardo. Svitolina ha più che altro amministrato la gara.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alessandro Ongaro - 1 anno fa

    Grande Karolina ❤️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabrizio Bassani - 1 anno fa

    Direi due sorpresone

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy