Finals Singapore: Wozniacki si aggiudica il trofeo

Finals Singapore: Wozniacki si aggiudica il trofeo

La tennista danese si è guadagnata la vittoria delle Finals per la prima volta il carriera. In due set si è imposta su Venus Williams. Quest’ultima, si è espressa a livelli elevati per tutta la durata della prima partita. Poi ha avuto un calo di rendimento, che ha permesso alla Wozniacki di dilagare e di portarsi sul 5-0 nel secondo parziale.A quel punto, spinta da un moto d’orgoglio è riuscita a realizzare ben quattro game di fila, ma alla fine si è dovuta arrendere.

di Federico Gasparella

La Cronaca – Sin dai primi scambi la tennista statunitense ha cercato di aggredire la Wozniacki, con l’obiettivo di prendere il comando delle operazioni. Quindi ha forzato i colpi appena ne ha avuto la possibilità, non mancando di concludere diverse azioni a rete. Ma la danese non si è fatta sorprendere, riuscendo a difendersi efficacemente e mettendo a segno dei contrattacchi improvvisi. Quest’ultima ha ostentato anche una notevole solidità all’interno dei propri turni di battuta, malgrado di frequente sia stata messa seriamente alla prova dalle insidiose accelerazioni eseguite di risposta da parte della Williams. Al quarto game la statunitense ha ceduto la battuta, facendosi rimontare dal 40-15: Caroline ha prolungato gli scambi fino a provocare la commissione di una serie di errori fondamentali della Williams. Quest’ultima, tuttavia, a seguito della pratica di una serie di mirabili soluzioni offensive concluse di voleé, ha recuperato di forza lo svantaggio nel gioco seguente. In seguito la Wozniacki è tornata ad esprimersi in modo davvero straordinario, sfruttando nel migliore dei modi ogni pertugio lasciato incustodito dalla propria avversaria. Quindi ha saputo disegnare delle traiettorie sempre molto precise e, conseguentemente, è riuscita a prevalere in numerosi duelli da fondo campo, conseguendo i punti necessari per strappare ancora una volta il servizio all’avversaria. Sul punteggio di 5-3 la danese avrebbe potuto chiudere la prima partita, ma si è lasciata sorprendere ancora una volta dalle imprevedibili manovre di contrattacco della Williams, che non si è data per vinta ed ha di forza strappato il contro break. Ma sul 5-4 la Williams ha avuto un inaspettato passaggio a vuoto, a tal punto da regalare letteralmente il game di battuta all’avversaria, che in questa maniera ha potuto fare propria la prima partita. La Williams successivamente ha iniziato a pagare il grande dispendio di energie profuso nel corso del primo set, dimostrandosi poco reattiva negli spostamenti (soprattutto laterali) e calando vistosamente sotto il profilo dell’intensità. Questa condizione ha permesso alla Wozniacki di prendere il comando del gioco e di fare praticamente qualsiasi cosa avesse in mente. La danese, di contro, come ha mostrato in occasione delle partite giocate in precedenza, ha potuto far valere una condizione atletica eccelletnetr ottimale, che si è rivelata l’arma vincente anche in questo confronto. In merito al punteggio, la Wozniacki si è portata sul 5-0, con due break raggiunti al secondo e al quarto game. A quel punto la Williams ha tentato di evitare l’umiliazione di cedere il parziale a zero, potendo beneficiare anche di una qualche esitazione della propria avversaria. Così ha realizzato ben quattro game di fila. Ma sul 5-4, la Wozniacki ha definitivamente messo fine alle sue speranze di recuperare tutto lo svantaggio, prendendosi il break decisivo e vincendo la gara. Per la prima volta in carriera la giocatrice di origini polacche si è aggiudicata le Finals.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy