Wta Finals: Wozniacki e Svitolina vincono in tre set

Wta Finals: Wozniacki e Svitolina vincono in tre set

Ancora match di spessore in quel di Singapore: Wozniacki supera Kvitova in tre set, mentre Elina Svitolina fa suo il match contro Karolina Pliskova e ipoteca la qualificazione

di Redazione Tennis Circus

Nel day 3 delle WTA Finals di Singapore trionfa Caroline Wozniacki, che supera in tre set Petra Kvitova, uscita sfinita dopo una battaglia durata quasi due ore e venti minuti. Grande risultato per la danese che non riusciva ad avere la meglio della sua avversaria da ben 4 anni, ossia dalle Finals del l0ntano 2014. Nell’altro match Elina Svitolina ha avuto ragione su Karolina Pliskova, anche qui al termine di una battaglia durata tre set, e si porta a punteggio pieno nel girone, ipotecando di fatto il passaggio alle semifinali ma senza averne ancora la certezza matematica, che arriverà solo quando la tennista ucraina vincerà un set nell’ultimo incontro contro Wozniacki. Le cose si mettono male per Kvitova che ora non può più contare solo su stessa, ma deve sperare nel successo di Svitolina.

[2] C. Wozniacki b. [4] P. Kvitova 7-5 3-6 6-2

Qualche rimpianto per la ceca, che per i primi due set non ha demeritato e un po’ troppo poco cinismo ha finito per pesare. La partenza di Wozniacki è stata sicuramente migliore ma sul finire del primo parziale Kvitova ha cercato di rientrare nel match, non riuscendoci appieno in quel set ma gettando le basi per un secondo giocato su alti livelli. Il break è infatti suo nella seconda frazione, tanto da riuscirsi ad issare fino al 3-1 prima di venire interrotta dal MTO della sua avversaria, riuscita poi ad impattare sul 3 pari. Poco male, visto che la ceca è riuscita nuovamente a trovare il break. Le statistiche erano in quel momento dalla parte di Kvitova, con un saldo positivo di 10 tra vincenti e gratuiti, che le è valso la vittoria del set. Nella frazione decisiva Wozniacki è la prima a passare avanti, fino al 2-0, rischiando di bissare il vantaggio poco dopo. Gli scambi sono saliti di intensità ma un punto lunghissimo giocato nel quarto game sembra aver deciso la successiva inerzia del set in favore di Wozniacki, che è riuscita a raddoppiare il vantaggio prima di chiudere per 6-2.

wozniacki

[6] E. Svitolina vs [7] Ka. Pliskova 6-3 2-6 6-3

Gran match anche per Elina Svitolina, nonostante una seconda parte di stagione sotto tono. L’inizio del match vede però la sua avversaria prendere in mano il gioco, rimanendo aggressiva e senza mai perdere campo. La ceca nel terzo game ha ben 6 opportunità di break, tutte egregiamente annullate dalla tennista ucraina, al termine di un game durato la bellezza di 26 punti. Nel game successivo Pliskova rischia il ribaltone, ma annulla con maestria le 2 palle break per la sua avversaria. Nulla può, però, due game più tardi quando Svitolina trova il break e chiude per 6 giochi a 3, annullando le due chance di controbreak nel successivo game. Nel parziale seguente Pliskova alza i giri, ma la forma fisica di Svitolina è davvero impressionante. Tutto ciò suggerisce alla ceca di cercare con maggior frequenza la rete e questa tattica la premia, consegnandole il break nel sesto gioco. Il break toglie tranquillità all’ucraina, che non reagisce e finisce per concedere nuovamente il break e il set a Pliskova. Nel parziale decisivo Svitolina trova immediatamente un break, sfruttando alcuni errori grossolani della sua avversaria. Inspiegabilmente Pliskova perde campo e sbaglia sempre di più, con Svitolina che in quattro e quattr’otto vola sul 4-0. I conti sembrano chiusi ma Pliskova riesce a recuperare uno dei due break, nel tentativo di una disperata rimonta. Rimonta che però non arriva, con Svitolina che nel nono gioco chiude la pratica e si porta a solo un set dalla matematica qualificazione alle semifinali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy