Wta Mosca, Lussemburgo: continua la favola Jabeur, sarà finale con Kasatkina. Bene Goerges

Wta Mosca, Lussemburgo: continua la favola Jabeur, sarà finale con Kasatkina. Bene Goerges

Non si arresta la corsa della tunisina Jabeur, che supera Sevastova in tre set. Ad aspettarla in finale ci sarà Daria Kasatkina. Julia Goerges in finale in Lussemburgo grazie alla vittoria su Eugenie Bouchard in rimonta

di Redazione Tennis Circus

WTA LUSSEMBURGO – La testa di serie numero uno del torneo Julia Goerges ha superato quest’oggi la sua prova più dura della settimana all’Open di Lussemburgo, uscendo vincitrice dalla sfida contro la qualificata Eugenie Bouchard prendendosi il suo posto in finale. Sotto un set e a due punti dalla sconfitta, Goerges ha completato una sorprendente rimonta andando infine a vincere per 6-7 (3), 7-5, 6-1 e tornando così in finale in Lussemburgo per la prima volta dal 2010. Bouchard ha mostrato lampi del suo tennis migliore contro la tedesca, e ha avuto bisogno del tiebreak per sigillare il primo set, davvero molto combattuto. La canadese ha fatto vedere una formidabile tennis, giocando con i piedi nel campo e anticipando i colpi, mettendo sotto pressione la sua avversaria. Dopo aver annullato quattro break point di Goerges, Bouchard ha brekkato sul 3-1 ed è arrivata a un passo dal 5-2, pur non riuscendo a staccare ulteriormente la sua avversaria e finendo per venire rimontata, con un crescente numero di errori non forzati dettati anche da un po’ di nervosismo. Nel tie-break la tedesca voleva completare la rimonta ma la freddezza di Bouchard ha permesso a quest’ultima di aggiudicarsi il set, mettendo a referto quattro punti di fila e scavando un irrecuperabile solco che le ha permesso di fare suo il parziale. Bouchard ha aumentato il vantaggio nel secondo set, iniziando con una break che l’ha portata subito 1-0. Ha tenuto la tedesca sotto pressione, procurandosi altri break point nei suoi successivi tre game al servizio mentre Goerges è stata costretta sempre a rincorrere. Ma la numero uno del seeding è stata brava a rimanere in partita, impattando prima sul 3-3, ma con Bouchard che ha trovato subito il nuovo vantaggio. Ma la canadese mentre serviva per la partita e a due punti dalla vittoria ha subito un insperato break che ha riaperto il match. Il gioco della tedesca è salito di livello mentre Bouchard sembrava sempre più spegnersi, e dal 5-3 in poi ha tirato fuori un filotto di nove giochi di fila, aggiudicandosi il secondo set e aprire il terzo con un vantaggio di due break, fino al 4-0. Non c’era molto che potesse fare Bouchard per arginare questo fiume in piena e Goerges ha servito con successo per il match, chiudendo in bellezza con un ace. Alla ricerca del suo quinto titolo WTA in carriera (il secondo stagionale dopo Auckland) Goerges affronterà in finale la vincitrice tra Dayana Yastremska e Belinda Bencic.

(1)Julia Goerges (GER) d. (Q)Eugenie Bouchard (CAN) 67(3) 75 61

Eugenie+Bouchard+2018+Hopman+Cup+Day+7+YpUsEcD8w0ml

WTA MOSCA – La n. 6 del seeding Daria Kasatkina ha entusiasmato i suoi tifosi con una vittoria in semifinale: 6-4, 6-3 su Johanna Konta alla Vermont Kremlin Cup. Tra le due un precedente a testa, ma è stato la russo ad aggiudicarsi questo match dopo un’ora e 31 minuti di gioco, raggiungendo la sua seconda finale qui a Mosca. Match di qualità per entrambe le giocatrici: Konta ha fatto registrare 26 vincenti e 24 errori non forzati, mentre Kasatkina ha avuto un rapporto ancora migliore con 28 vincenti a fronte di soli 20 errori non forzati. È stata Kasatkina ad avere più efficacia in risposta, con 13 break point di cui 4 convertiti. Per Konta solo 2 su 9 in quanto a break point vinti. La russa cercherà ora di migliorare il suo risultato, dopo la finale persa con Julia Goerges lo scorso anno. Raggiungendo la finale, Kasatkina si è anche aggiudicata un posto come riserva alle WTA Finals Singapore. L’attuale n. 14 del mondo ora affronterà in finale la qualificata tunisina Ons Jabeur, diventata la prima giocatrice tunisina a raggiungere una finale nel circuito singolare del WTA. La nordafricana è riuscita infatti a superare con lo score di 6-3, 3-6, 6-3 la lettone Anastasija Sevastova in un’ora e 38 minuti di gioco. Con 45 vincenti e cinque break, la qualificata si è assicurata la settima vittoria di questa settimana, trovando due break nel set finale per sigillare questa altra grandissimo match. Grandissima intensità per oltre 90 minuti, con l’80% dei punti vinti con il suo primo servizio e 18 su 23 punti quando si è avventurata a rete, facendo sfoggio anche quest’oggi del suo tennis aggressivo da fondo abbinati a una grande manualità.

(6)Darya Kasatkina (RUS) d. Johanna Konta (GBR) 64 63
(Q)Ons Jabeur (TUN) d. (5)Anastasija Sevastova (LAT) 63 36 63

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy