C’è l’ufficialità: 1000 spettatori a sessione per le semifinali e le finali degli Internazionali d’Italia

Poche ore fa il ministro Spadafora ha annunciato il via libera alla presenza di almeno 1000 spettatori per le manifestazioni sportive disputate all’aperto: gli Internazionali di tennis saranno dunque il primo evento sportivo a beneficiare di tale decisione, accogliendo 1000 spettatori a sessione per le semifinali e le finali, in programma rispettivamente domenica e lunedì.

di Diletta Tanzini

Avevamo ormai perso le speranze, ci eravamo quasi abituati a vedere le partite disputate al Foro Italico senza pubblico e, invece, è di poche ore fa il sorprendente aggiornamento: le porte degli Internazionali si apriranno per 1000 spettatori in occasione delle semifinali di domenica e per le finali di lunedì. A comunicarlo è il ministro dello sport e delle politiche giovanili Vincenzo Spadafora, il quale, dopo la riunione con il Comitato Tecnico scientifico, ha annunciato la riapertura ad almeno 1000 persone per le manifestazioni sportive disputate all’aperto. Gli Internazionali saranno dunque il primo evento sportivo a beneficiare della decisione del governo. Queste le parole del ministro Spadafora:

La decisione sarà ufficializzata nelle prossime ore, ma ci tengo a ringraziare sin da subito il ministro Speranza e il Comitato Tecnico Scientifico. Dal confronto con i rappresentanti dei miei uffici, sono emerse le condizioni per un ulteriore approfondimento delle questioni riguardanti il mondo sportivo e per la condivisione del nostro punto di vista in merito all’esigenza di non differenziare tra eventi culturali ed eventi sportivi. Finalmente, già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di Tennis, potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto e che rispetteranno scrupolosamente le regole previste in merito a distanziamento, mascherine, prenotazione dei posti a sedere: un primo, ma significativo passo verso il ritorno, speriamo presto, alla normalità nello sport. Auspico il più rapido compimento di tutte le azioni necessarie per rendere immediatamente applicabile quanto deciso”.

A partire dalle 15 di oggi saranno dunque accettate le prime 1000 richieste di partecipazione per ogni sessione che verranno inviate agli Internazionali tramite email: le domande potranno essere inoltrate solo dalle persone già in possesso di abbonamenti e biglietti per le semifinali e finali dell’edizione 2020 che avrebbe dovuto svolgersi a maggio. Un grande scommessa per l’Italia e per gli Internazionali dunque, i quali si troveranno a dover organizzare in meno di 48 ore tutte le misure previste dai protocolli. Raggiunto dalla notizia, il presidente Binaghi, ammettendo l’aumento della difficoltà organizzativa per il torneo, si è detto soddisfatto e ha ringraziato il ministro dello sport, commentando: “Spadafora ha sanato un’ingiustizia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy