Feliciano Lopez e l’accusa di match fixing

Feliciano Lopez e l’accusa di match fixing

Feliciano Lopez è stato accusato di match fixing relativo ad un match di doppio disputato con Marc Lopez a Wimbledon 2017. Lo spagnolo si è dichiarato estraneo alla vicenda.

di Luciano Nocera

Feliciano Lopez è stato recentemente accusato di match fixing, relativamente ad un incontro di doppio disputato insieme a Marc Lopez durante Wimbledon 2017. In quell’occasione i due persero al primo turno. Il giocatore di Toledo si è dichiarato estraneo alla vicenda: “Secondo le ultime notizie pubblicate tramite i mezzi di comunicazione, hanno menzionato il mio nome e quello di Marc Lopez in relazione ad una rete di imbroglio. Sfortunatamente, ogni tennista professionista, essendo una figura pubblica, rischia che il proprio nome venga usato oltre il proprio controllo. Per questa ragione, ho deciso di tenere oggi una conferenza stampa per difendermi da queste accuse che ovviamente sono false”.

Feliciano ha dichiarato di essersi messo in contatto con la TIU insieme a Marc, in modo da chiarire questa vicenda: “Marc ed io ci siamo messi immediatamente in contatto col TIU (Unità di Integrità del Tennis), per cooperare completamente su questo tema. Ci hanno detto che non avevano fatto delle investigazioni su di noi in nessun momento e che si fidavano pienamente di noi. Siamo felici di questa organizzazione e nel modo in cui cercano di proteggere il nostro sport. Ho creduto sempre nei valori del gioco pulito. Durante la mia lunga carriera, ho sempre cercato di difendere questi ideali. Ora devo dimenticare quanto prima questa vicenda e concentrarmi sul torneo, dove spero di potere giocare il mio migliore tennis qui al Queen’s ha concluso il giocatore iberico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy