Wimbledon, Day 5 – Del Potro supera Wawrinka, Tsonga e Berdych in scioltezza

Wimbledon, Day 5 – Del Potro supera Wawrinka, Tsonga e Berdych in scioltezza

Si sono concluse le prime quattro partite della giornata, travagliata dalla pioggia. Del Potro a sorpresa supera Wawrinka mentre Tsonga e Berdych vincono facilmente i loro match

Nonostante la pioggia abbia rinviato di diverse ore l’inizio dei match e costretto più volte alla sospensione, si sono concluse le prime partite del secondo turno del torneo di Wimbledon. Una sorpresa su tutte la vittoria di Del Potro contro Wawrinka, che nonostante la cura Krajicek non è riuscito a centrare la vittoria.

RISCHIO KYRGIOS – Potrebbe aver avuto dell’incredibile quanto successo nello scoppiettante match tra Brown e Kyrgios, uno dei più attesi della giornata. Il tennista giamaicano conquista a sorpresa il primo parziale, rifugiandosi al tie-break. Kyrgios esce alla distanza e in pochi minuti pareggia il conto dei set, vincendo il secondo con un facile 6-1. Tutto lascia pensare a un fuoco fatuo di Brown, che invece si mostra ancora aggressivo e conquista il terzo set con lo score di 6-2. Il bad boy australiano non ci sta a perdere e mantiene la concentrazione. In un tirato quarto set è lui a trovare il break, l’unico decisivo, per portare a casa il risultato. Nel set finale, dopo l’interruzione per pioggia, è ancora lui a trovare per primo il bandolo della matassa e a portare a casa parziale e incontro.

SORPRESA DELPO – Il match inizia in modo non proprio spettacolare, dove i servizi e gli scambi brevi fanno da padrone. Il primo a trovare un sussulto è Wawrinka che nel quarto gioco trova per primo il break. Delpo rimane in scia rischiando in due occasioni di rimontare lo svantaggio. Niente da fare per l’argentino e primo set che va al tennista svizzero. Nel set successivo la storia rischia di ripetersi ma Delpo è bravo ad annullare le chance di break dell’avversario. Il sudamericano poco dopo trova lui per primo il break, che di fatto indirizza il set in suo favore, mancando Wawrinka della verve necessaria al recupero.

L’EPILOGO – Il gigante di Tandil sembra essere più in partita, tanto da procurarsi ancora lui il break per primo. Girandola di quattro break in totale fino a ritrovarsi sul 2-2. Nulla di fatto fino al tie-break dove è Wawrinka a perdere il set con errori di certo non da lui nei momenti clou, come doppi falli e diritti fuori misura. Del Potro non può far altro che ringraziare e passare a condurre 2 set a 1. Nel quarto parziale tutto sembra ormai scritto ma lo svizzero cerca di rimanere aggrappato il più possibile al match. A nulla gli serve annullare le due palle break nel sesto game, visto che perderà il servizio pochi game più in là. Ora per Del Potro terzo turno con Lucas Pouille, carnefice in tre set di Donald Young.

PASSEGGIATE – Poco da dire sui match portati a casa da Tsonga e Berdych, vinti in entrambi i casi in maniera piuttosto facile. Per il transalpino non c’è tanto da faticare su Juan Monaco, che recentemente ha confessato di essere vicino al ritiro. Il primo parziale va via in 20 minuti, lasciando all’argentino appena un game. Va meglio nei seguenti, ma senza che Pico Monaco possa arrecare danno all’avversario. Tomas Berdych regola in altrettanti set il tedesco Becker, lasciandogli la miseria di 7 game nell’intero match.

I risultati:

32-Pouille b. Young 6-4 6-3 6-3
12- Tsonga b. Monaco 6-1 6-4 6-3
10-Berdych b. Becker 6-4 6-1 6-2
Del Potro b. 4-Wawrinka 3-6 6-3 7-6(2) 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy