Wta Doha: Petra Kvitova batte in rimonta Caroline Wozniacki e centra la finale contro Muguruza

Wta Doha: Petra Kvitova batte in rimonta Caroline Wozniacki e centra la finale contro Muguruza

Sarà Petra Kvitova a sfidare Garbine Muguruza per il primo torneo Premier 5 del 2018. Grande vittoria in rimonta della tennista ceca su Caroline Wozniacki. La danese è stata tre volte avanti un set e un break e per due volte ha servito per il match. Finale numero 29 in carriera per Petra Kvitova, che lunedì sarà almeno quattordicesima nel ranking. In caso di conquista del titolo, tornerà in top 10.

di Monica Tola

Garbine Muguruza, che già ieri era di fatto qualificata per la finale dopo il ritiro di Simona Halep affonterà Petra Kvitova nell’atto conclusivo del primo torneo Premier 5 del 2018. Vittoria in rimonta per la tennista della Repubblica Ceca che ha eliminato Caroline Wozniacki. La danese è stata avanti tre volte di un set e un break e ha servito due volte per il match.

PRIMO SET – Due stili a confronto. La regolarità di Caroline Wozniacki contro il tennis esplosivo di Petra Kvitova. Qualcosa non ha funzionato nel gioco della tennista ceca che ha perso il primo set per mancanza di continuità. La numero 21 del mondo, che lunedì è sicura di essere almeno sedicesima in classifica (quattordicesima in caso di vittoria del match), ha giocato a sprazzi. Quando i colpi hanno funzionato, Caroline Wozniacki si è vista arrivare la palla talmente veloce e bassa da non avere il tempo di colpire. La tennista di Odense è stata a sua volta propositiva e non si è limitata ad attendere gli errori dell’avversaria. Gratuiti che comunque sono stati determinanti. Break danese nel sesto gioco, grazie ad alcuni colpi completamente fuori misura di Petra Kvitova e un doppio fallo. La tennista ceca ha reagito, ma l’aver ritrovato le proporzioni del campo è durato appena un game: quello del controbreak immediato. Ma la ceca ha concesso un secondo break subito dopo. Un doppio fallo mette la parola fine all’ottavo game e Caroline Wozniacki, avanti 5-3 e servizio può chiudere senza particolari problemi.

SECONDO SET – Petra Kvitova oltre a sbagliare i colpi di chiusura a punto costruito e praticamente fatto, non ottiene quanto ci si aspetterebbe dal servizio. Sotto il 50% di prime in campo con una resa deficitaria sia dalla prima che dalla seconda e con Caroline Wozniacki che risponde bene, per la ceca le difficoltà proseguono anche nel secondo set: break in apertura e palla per il doppio break (e cosiddetto 3-0 pesante per la Wozniacki) annullata nel terzo lunghissimo game. L’essersi salvata dal baratro scuote Petra Kvitova. Dal possibile 0-3 la ceca prima ha tenuto il rocambolesco terzo gioco, ha innalzato il rendimento del servizio e ha ritrovato i colpi capaci di togliere tempo e punti di riferimento a Caroline Wozniacki. Controbreak nel sesto game, con aggancio sul 3-3. I turni in battuta di Caroline Wozniacki sono fulminei, mentre la tennista ceca stenta e sistematicamente si trascina ai vantaggi. Nel nono gioco il disastro: dal 40/15, Petra Kvitova commette un errore via l’altro: volée scentrate, palle corte per liberarsi dello scambio e arriva il break che manda Caroline Wozniacki a servire per la finale. Non ci sta Petra a lasciare così velocemente il torneo. Fulminante in risposta gela l’avversaria e impatta ancora una volta: 5-5. Quella odierna però non si sta dimostrando la giornata per un gioco costante da parte della tennista della Repubblica Ceca. Un errore di dritto, uno di rovescio e terzo turno di servizio perso nel set. Caroline Wozniacki per la seconda volta in battuta per l’atto conclusivo del primo torneo Premier 5 del 2018. Niente da fare per la danese: due risposte imprendibili, un doppio fallo e Petra Kvitova per la terza volta recupera un break di svantaggio. Un’ora e mezzo di gioco e si approda al tie-break. Petra Kvitova sale in cattedra: sotto 3-1, infila una devastante striscia di sei punti consecutivi e Caroline Wozniacki nulla ha potuto per arginare la potenza e velocità dei colpi dell’avversaria. Petra Kvitova, tre volte sotto di un break, due volte in risposta per restare nel match ha ribaltato tutto. 7-3 in un tie-break perfetto e terzo set. 21 a 5 il saldo dei vincenti a favore di Petra Kvitova nel secondo parziale.

TERZO SET – Petra Kvitova serve e si difende bene, trova angoli strettissimi in allungo che lasciano la danese impietrita a guardare. Caroline Wozniacki, dunque, non può limitarsi a tamponare la furia agonistica dell’avversaria e tanto meno ad attendere quei gratuiti che erano arrivati a grappoli nel primo set e per buona parte del secondo. Sul 3-2 Wozniacki e servizio Kvitova, scoccano le due ore di gioco. Nessun break e nessuna palla break. 3-3 immediato, con Petra Kvitova che piazza l’80% di prime e Caroline Wozniacki il 75%. Il match entra nella fase caldissima e per l’equilibrio che sta caratterizzando il terzo parziale, tutto può essere deciso da un episodio. La prima a rischiare è Caroline Wozniacki che nel settimo gioco ha salvato una pericolosissima palla break che avrebbe potuto spedire la Kvitova 4-3 e servizio. Il break ceco arriva nel nono gioco: Petra Kvitova riesce ad avere la meglio anche quando gli scambi si prolungano, ma è una risposta vincente a catapultarla sul 5-4 e servizio per portare a casa una partita che sembrava persa. Entrambe, evidentemente, non vogliono saperne di chiudere. Alla terza palla break, Caroline Wozniacki aggancia sul 5-5. I colpi di scena non sono ancora finiti: con un gratuito di rovescio la tennista danese porta Petra Kvitova alla palla break e il sorpasso ceco si concretizza proprio con un vincente di rovescio lungolinea. Petra Kvitova (avanti 6-5) per la seconda volta serve per la finale: palla corta, 2 servizi vincenti e la tennista ceca centra la ventinovesima finale in carriera, la seconda consecutiva dopo San Pietroburgo e la certezza di essere almeno numero 14 del mondo la prossima settimana.

Risultati:

[16] P. Kvitova b [1] C. Wozniacki 3-6 7-6 (3) 7-5

[4] G. Muguruza b [2] S. Halep (Ritiro)

Recupera Password

accettazione privacy