WTA Preview: cosa ci dirà il rosso?

WTA Preview: cosa ci dirà il rosso?

Chi dominerà lo swing europeo sulla terra battuta? Occhi puntati sulle “Fantastiche 4”: Kerber, Muguruza, Halep e Sharapova

Con gli appuntamenti sul rosso più attesi ed importanti praticamente dietro l’angolo, ci si domanda chi fra le protagoniste del circuito dominerà questa porzione di stagione ma soprattutto chi sarà incoronata regina del Roland Garros.

Per provare a dare una risposta a tali quesiti, la Women’s Tennis Association ha di recente stilato una classifica interamente dedicata ai risultati conseguiti dalle giocatrici sulla terra battuta: “WTA Insider Clay Court Power Rankings”, ricavata della somma di quattro differenti dati statistici.

– 100% dei punti ottenuti sul rosso nel 2017

– 100% dei punti ottenuti sul rosso nel 2016

– 75% dei punti ottenuti sul rosso nel 2015

– 50% dei punti ottenuti sul rosso nel 2014

Stando al criterio di assegnazione dei punti appartenenti a quello che è stato denominato “Clay Index”, la Top 10 della terra battuta vedrebbe in vetta la campionessa in carica del French Open Garbine Muguruza con un totale di 3282.50, seguita da Simona Halep (3151.25), Maria Sharapova (2935.75), Samantha Stosur (2493.75), Sara Errani (2175.75), Lucie Safarova (2060.75), Timea Bacsinszky (1940.25), Carla Suárez Navarro (1912.50), Angelique Kerber (1799.50) e Kiki Bertens (1758.25).

Orfano di Serena Williams, che ha di recente annunciato la sua prima gravidanza, e Petra Kvitova, ancora alle prese con la riabilitazione alla mano sinistra, il circuito femminile dovrà contare su altre (ma pur sempre alte) forze durante lo swing europeo. Ad oggi, quattro nomi saltano all’occhio come il “fit” ideale in vista dei prossimi tornei Premier e di un Roland Garros che mai come quest’anno si prospetta aperto ad ogni possibilità e sorpresa.

1) ANGELIQUE KERBER

Non è una sorpresa, però, vedere il nome di Angelique Kerber tra le favorite indiscusse. In quanto attuale numero uno al mondo e due volte campionessa Slam, la tennista teutonica è sicuramente una di quelle da tenere d’occhio nelle prossime settimane. I suoi più recenti risultati sul rosso vedono due titoli in quel di Stoccarda al Porsche Tennis Grand Prix (2015-2016), un titolo nel 2015 al Volvo Car Open e una semifinale raggiunta nello stesso torneo lo scorso anno.

2) GARBINE MUGURUZA

La corona di campionessa del Roland Garros pesa ogni giorno di più sul capo di Garbiñe Muguruza, la quale dovrà fare i conti con la pressione delle grandi aspettative visti i risultati ottenuti nel 2016. La spagnola, che di recente è stata alle prese con dei problemi alla caviglia, con tutta probabilità effettuerà il comeback in casa, letteralmente. Sarà infatti alla Caja Magica di Madrid che rivedremo in azione la Muguruza, e in occasione di un torneo in cui avrà tanto da dimostrare dato che non è mai riuscita a spingersi oltre il secondo round. Tra i suoi recenti risultati sul rosso – oltre al successo parigino dello scorso anno – figurano due quarti di finale al Roland Garros (2014 e 2015) ed una semifinale agli Internazionali BNL d’Italia nel 2016. La sua percentuale di vittorie sulla terra battuta ammonta al 66% in carriera, con un record di 35-18.

simona halep

3) SIMONA HALEP

Anche se non ha ancora vinto un torneo dello Slam, Simona Halep ha mostrato tenacia e consistenza sin dal 2014, anno della sua prima apparizione nelle fasi finali di un torneo dello Slam (quarti di finale AO, finale RG e semifinale Wimbledon). Da allora ha sempre fatto pesare la sua presenza tra le prime cinque giocatrici del mondo, anche se il 2017 non è iniziato nel migliore dei modi per lei: è stata eliminata al primo turno dell’Australian Open. Nonostante ciò, i suoi più recenti risultati sul rosso le assegnano un impressionante 68% di vittorie, con un record di 75-36. Tra  qualche settimana sarà impegnata a difendere il titolo al Mutua Madrid Open e le semifinali raggiunte agli Internazionali BNL d’Italia.

maria sharapova

4) MARIA SHARAPOVA

Malgrado sia a secco di match ufficiali da più di un anno, non bisogna assolutamente sottovalutare il carattere di Maria Sharapova, che di Slam “rossi” ne ha vinti ben due in carriera (2012, 2014). Schiarite le nuvole dopo la bufera doping, la russa tornerà finalmente alle competizioni con una wild card concessa dagli organizzatori del Porsche Tennis Grand Prix di Stoccarda (24-30 aprile), dove Masha ha dominato per tre anni di fila: dal 2012 al 2014. Dunque, quale migliore evento, se non quello tedesco, per voltare pagina e scrivere nuovamente il proprio nome negli albi d’oro del tennis? Sharapova si presenta sulla terra battuta con un devastante record in carriera di 130-26, che equivale all’83% di vittorie.

wta insider clay court power ranking

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy