Scandalo scommesse: cosa e chi c’è dietro (per ora)

Scandalo scommesse: cosa e chi c’è dietro (per ora)

Non si ferma l’ondata di sospetti sul mondo del tennis: per la BBC e BuzzFeed non ci sono dubbi, almeno 16 dei top-50 sono coinvolti.

Un’altra enorme ombra sul mondo del tennis: partite “aggiustate” anche a Wimbledon, coinvolti 16 giocatori fra i primi 50. Gli epicentri sarebbero da individuare in Russia ed Italia (Piemonte e Sicilia).

BBC e Buzzfeed News escono allo scoperto e scoprono documenti sospetti: secondo le due emittenti anglosassoni, negli ultimi 10 anni, ben 16 giocatori sarebbero stati convinti a cambiare volontariamente l’esito dei propri match. Tra di essi si trovano anche vincitori di Slam, tutti insospettabili, tutti ancora in attività, sebbene vi sia un distacco totale da questo tipo di dinamiche da parte della Tennis Integrity Unity, organismo destinato a controllare la regolarità dei match ATP.

Il terremoto si è scatenato dopo la scoperta di un documento sul match report di Davydenko-Arguello dell’anno 2007. Nessun sospetto sui due atleti, assolti da qualsiasi accusa, ma l’indagine sarebbe andata avanti per approfondire i rapporti esistenti tra i due giocatori e gli entourage di loschi individui che organizzano scommesse clandestine su internet.
Cartelli di scommettitori in Russia ed Italia, in particolare in Piemonte e Sicilia, ma non è da escludere la presenza di qualche altra regione settentrionale del nostro paese. Centinaia di migliaia di euro puntate su partite sicuramente truccate, a detta degli investigatori che stanno seguendo il caso. La lista di tennisti coinvolti nello scandalo c’è, ma la BBC ha preferito non divulgarla, almeno per adesso. Il fulcro delle scommesse si aggira intorno a una decina di giocatori, coinvolti in quasi tutte le partite sospette, compreso il più nobile degli Slam, Wimbledon: ben tre match del torneo londinese sarebbero stati segnalati.
In un momento del genere non si può non guardare agli Australian Open che si stanno giocando proprio adesso e, addirittura, 8 atleti di questa edizione sarebbero da individuare nei sospettati. Dopo il match vinto contro Chung, Novak Djokovic ha rivelato: “Nel 2007 hanno provato, senza successo, a contattarmi per truccare un match”. Il mondo del tennis, compresi noi appassionati, trema.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy