Olimpiadi a rischio per Maria Sharapova

Olimpiadi a rischio per Maria Sharapova

Maria Sharapova ha dichiarato che non giocherà nel primo turno di Fed Cup tra Russia e Olanda il prossimo febbraio a causa di problemi all’avambraccio. Durissima la risposta di Shamil Tarpishchev, presidente della Federazione russa: “Se non gioca, non andrà a Rio”.

Maria Sharapova durante la conferenza stampa di martedì ha dichiarato che non giocherà nel primo turno di Fed Cup contro l’Olanda, il prossimo 6-7 febbraio a Mosca. Inutile dire che questa scelta ha scatenato la collera della Federazione russa di tennis, che ha minacciato di non consentirle di partecipare alle Olimpiadi di Rio questa estate.

Andrò a Mosca, farò parte del team, ma non penso di giocare“, ha rivelato candidamente la n. 5 del mondo dopo la sconfitta ai quarti di finale dell’Australian Open contro Serena Williams. Lo scorso 18 gennaio la capitana del team russo Anastasia Myskina aveva annunciato la partecipazione di Maria Sharapova in questo primo turno di Fed Cup a fianco di Svetlana Kuznetsova, Ekaterina Makarova e Anastasia Pavlyuchenkova. La siberiana ha però giustificato la sua assenza parlando di dolori persistenti all’avambraccio che l’avevano indotta a dare forfait nel torneo di Brisbane a inizio anno.

Devo prendermi cura innanzitutto del mio avambraccio: è una cosa fondamentale“. La 28enne russa, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra nel 2012, ha annunciato che non entrerà più in campo “probabilmente prima di Indian Wells” a marzo.

Durissima la risposta del presidente della Federazione russa Shamil Tarpishchev: “Se Sharapova vuole partecipare ai giochi di Rio, allora deve giocare per la Russia in Fed Cup. Questa è la regola e deve partecipare nella sfida contro l’Olanda o in quella seguente, se riusciremo a qualificarci. Se non giocherà, non andrà alle Olimpiadi“, ha minacciato.

Caricamento sondaggio...

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy