US Open, finale: trionfa Naomi Osaka. Vittoria in due set su Serena Williams

US Open, finale: trionfa Naomi Osaka. Vittoria in due set su Serena Williams

Partita perfetta di Naomi Osaka, che ha battuto Serena Williams in due set ed è la nuova campionessa di Flushing Meadows. Fine match macchiato da uno spiacevole episodio che ha visto protagonista la Williams: dopo aver ricevuto due warning, durante un cambio di campo, la ex numero 1 ha dato del ladro al Gudice di Sedia, Carlos Ramos (reo di averla sanzionata precedentemente con un penalty point) e le parole pesanti sono costate un game penalty alla tennista americana.

di Monica Tola

Naomi Osaka nella storia: è la prima tennista giapponese ad aggiudicarsi un torneo dello Slam. Sfuma, per ora, il settimo titolo a Flushing Meadows per Serena Williams e anche l’aggancio su Margaret Smith-Court a quota 24 majors. La nipponica ha giocato una partita perfetta e si è imposta in due set in un’ora e 21 minuti. Naomi Osaka succede nell’albo d’oro a Sloane Stephens e lunedì sarà numero 7 del mondo. Il fine match è stato segnato da una pesante discussione tra Serena Williams e il Giudice di Sedia, Carlos Ramos. Le schermaglie, che  sono costate alla Williams due warning, un penalty point e un game penalty, sono raccontate nel dettaglio nel paragrafo sotto dedicato al secondo set.

PRIMO SET – Se qualcuno si aspettava una Naomi Osaka paralizzata dalla tensione per la prima finale Slam, intimorita dallo scenario dell’Artur Ashe gremito all’inverosimile e interamente schierato dalla parte di Serena Williams non ha proprio colto nel segno. La tennista nipponica aveva preparato alla perfezione la partita, ben istruita da Sascha Bajiin, ex sparring e collaboratore di Serena per otto anni e ora coach di Naomi. Il primo parziale è stato un dominio incontrastato della giapponese che ha preso le misure dei colpi della Williams, in particolore del servizio. Senza quel fondamentale, il gioco di Serena è stato disinnescato e la Williams ne ha pagato le conseguenze, sia psicologicamente che nel punteggio. Serena non è abituata a trovare giocatrici in grado di rispondere alla sua prima e far partire lo scambio. Così la ex numero 1 ha perso sempre più certezze ed è precipitata in un vortice. La Osaka non ha concesso nei propri turni in battuta (se non due palle break cancellate con autorità) e ha giganteggiato in risposta. Mentre la giapponese si muoveva benissimo, trovava angoli impossibili e negli scambi prolungati piegava l’avversaria, Serena arrivava in ritardo sulla palla. Due break subiti dalla Williams, nel terzo e quinto game, hanno accompagnato Naomi Osaka al 6-2 in 34 minuti. Troppi gli errori di Serena (14 i gratuiti a fine parziale), dettati dalla fretta di liberarsi della palla, con ben quattro inopportuni doppi falli: forzare il servizio era l’unica soluzione per scongiurare le risposte impattate con una incredibile naturalezza da Naomi Osaka. Basse, difatti, le percentuali realizzative di Serena Williams il 60% di punti messi a segno con la prima e il 44% con la seconda.

SECONDO SET – Secondo parziale che è partito in fotocopia rispetto al primo. Solida, incisiva (o meglio, letale), Naomi Osaka ha continuato a servire bene e reggere le pressioni della debuttante che sta sfidando la più grande di sempre e, per giunta, a casa sua. Andamento dei turni in battuta rispettato fino al terzo game e 2-1 Williams. Unico brivido una palla break salvata proprio nel terzo gioco da Serena. A seguire un game lunghissimo che avrebbe potuto far girare l’inerzia del match, con Naomi Osaka, per la prima volta in difficoltà: servizio perso dalla nipponica (alla quarta palla break) e 3-1 per Serena. La statunitense era poco prima entrata in rotta di collisione con il Giudice di Sedia, Carlos Ramos per via di un warning per coaching. Il bello, si fa per dire, perché il proseguo delle schermaglie ha riservato un epilogo sgradevole e non esemplare da parte di una campionessa come Serena Williams, doveva ancora arrivare. La Williams, dopo aver riconsegnato il break ed esclusivamente per proprie responsabilità (due doppi falli consecutivi e un gratuito di rovescio) ha ricevuto un secondo warning  per “abuso di racchetta” e un penalty point. Lasciamo immaginare a chi non ha visto l’incontro, in che stato era ridotto il povero attrezzo di gioco dopo qualche violento impatto con il cemento. Nel frattempo si sono giocati il sesto e settimo game: Naomi Osaka a zero ha completato l’aggancio sul 3-3 e ha messo una seria ipoteca sul trofeo centrando appena dopo il break per il 4-3 e servizio. Serena, durante la pausa che ha preceduto il cambio di campo, ha letteralmente perso la testa. Riassumendo l’accaduto, la tennista americana pretendeva la cancellazione del warning per coaching (i suggerimenti di Mouratoglou ci sono stati, Serena sosteneva di non aver nemmeno guardato il proprio coach) e, rivolgendosi a Ramos, si è espressa con un poco ortodosso: “Mi hai rubato un punto, ladro”. Il game penalty è stato inevitabile, così Naomi Osaka si è ritrovata automaticamente avanti 5-3. La tennista giapponese è stata freddissima, non ha minimamente risentito di ciò che stava accadendo, compreso il rumoreggiare del pubblico che dava manforte a Serena Williams. Con la solidità mentale di una veterana ha gestito il break di vantaggio e chiuso 6-4. Bello l’abbraccio finale tra le due che, in parte, ha mitigato la tensione e l’imbarazzo generale. Solo in parte.

Risultato – Finale:

[20] N. Osaka b [17] S. Williams 6-2 6-4

49 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brunella Tamagna - 2 mesi fa

    ,rosicate ..xk eravate convinti che avrebbe vinto GODOOOOO..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alejandra Francisca - 2 mesi fa

    Grande complimenti a Naomi Osaka!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cristina Giorgini - 2 mesi fa

    Serena non mi è piaciuta ……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Natalia Oldani - 2 mesi fa

    Che vergogna dalla parte di Williams anche se ha già vinto 23 slams. Brava Naomi,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Grandissima Osaka.
    Ottima giocatrice e gran carattere .
    Da fan di Serena mi spiace che sia andata così oltre le righe. Non ha fatto una gran figura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mirella Grasselli - 2 mesi fa

    Purtroppo i grandi campioni non accettano he anche x loro viene il momento del tramonto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Adele Arboscelli - 2 mesi fa

    Grande Osaka la Williams a Perso anche i campioni scendano dal Piedistallo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Andrea Mennilli - 2 mesi fa

    Osaka super, 20 anni. Serena come al solito non accetta perdere mancanza di stile,in queste occasioni diventa antipatica. Un fuoriclasse come lei, ha vinto tanto,a casa sua, rispetta il giudice, l’avversario e il pubblico, che figura di m…. a.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Brunella Tamagna - 2 mesi fa

    E’riusciuta a rovinare la festa alla sia rivale che l’ha demolita grande osaka piccola Williams.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Immaginavo che la ragazza avrebbe vinto presto uno slam.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ma state zitti e vergognatevi voi ! Serena ha trovato un arbitro più che deficiente, che ha rovinato un bellissimo secondo set. Sto testa di cavolo gli ha detto un penalty game addirittura rovinando tutto! Complimenti alla Osaka, ma la partita l’ha persa Serena che se voleva , il secondo set lo vinceva facile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Laura Marcucci - 2 mesi fa

      Ma voleva vincere? A volte le partite sono già “fatte”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele Piovesan - 2 mesi fa

      Va a vedere i tornei di briscola, al bar!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Ma vacci tu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Sabrina Priano - 2 mesi fa

    Serena pretendeva persino le scuse dell’arbitro. Ha tirato fuori tutto il repertorio vip… Mancava il mitico ” lei non sa chi sono io’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Luca Carboni - 2 mesi fa

    Come Borg al RR del Master 80. Solo che l’orso vinse il match e il torneo
    https://youtu.be/tVwPAOpFweY

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Stefano Boi - 2 mesi fa

    Un grande campione deve sapere perdere e oggi la Williams non si è comportata bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Vincenzo Marone - 2 mesi fa

    Bravissima!!Il resto non conta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Bonaria Murru - 2 mesi fa

    Presuntusa come sempre serena williams…quando trova qualcuna che gioca meglio di lei, va in escandescenze!!!,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Renato Borrelli - 2 mesi fa

    Siete fuori strada: Serena ha rispettato totalmente la ragazzina, che l’ha dominata e lei l’ha riconosciuto con il caloroso abbraccio finale…La sua era una polemica personale con l’arbitro, imbarazzante perché non aveva ragione: non totalmente almeno, dato che quel pesce in barile di Mouratoglou il coaching l’ha fatto eccome, lei probabilmente non lo ha visto ma ne ha fatto una questione di lesa maestà: “tu pensi che io abbia bisogno delle indicazioni del coach? Non baro, io…”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maria T. Chiariello - 2 mesi fa

      Bravissimo. Ma qui si vuole solo insultare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Patrizia Zotti - 2 mesi fa

      Bravo il.primo commento per bene che leggo..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Giorgio Lovatel - 2 mesi fa

      Assolutamente no anzi non ha avuto rispetto per sé stessa né per Naomi né per il tennis mi dispiace io la ammiro come atleta e donna ma oggi in mondovisione ha fatto una figura di merda

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Renato Borrelli - 2 mesi fa

      Figura pessima, è vero, ma si è parzialmente riabilitata con l’abbraccio finale all’avversaria, e le belle parole poi spese per lei …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Sandro Macri - 2 mesi fa

      Sinceramente io credo che con quella scenata finale volesse mettere in difficoltà psicologicamente la Osaka

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Viviana Colnaghi - 2 mesi fa

      E si fatto l’ha fatto l’hanno inquadrato proprio in quel momento…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Davvero grande complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Amedeo Blasetti - 2 mesi fa

    Perche cosa ha fatto la wiliams?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Tania Masile - 2 mesi fa

    Serena stasera non sei stata la grande campionessa che io amo e rispetto, hai esagerato presa da una frustrazione per come la Osaka ti stava dominando, da una grande campionessa quale sei non mi aspettavo tanta rabbia e una mancanza di rispetto x una ragazzina che é cresciuta ammirandoti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cristina Piano - 2 mesi fa

      Disamina perfetta, davvero imbarazzante stasera Serena…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Sabrina Barbon - 2 mesi fa

      Assolutamente d’accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Patrizia Passini - 2 mesi fa

      Anch’io sono rimasta delusa, non pensavo in una caduta di stile così pesante

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Alessandra Bragion - 2 mesi fa

      Commento misurato è molto condivisibile !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Perché, ha mai avuto rispetto di qualcuno quest’animale?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Cristina Failla - 2 mesi fa

      Gianfranco Franconieri Sempre …ha perso a Wimbledon…ha perso con la Konta ma non ha dato dell’animale a nessuno …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Luca Marchignoli - 2 mesi fa

    È nata una stella ma la polemica di Serena con l’arbitro è stata imbarazzante..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Rita Cornaggia - 2 mesi fa

    Osaka grande!!! Serena la negazione della sportività!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Lau Si Ana Rosu - 2 mesi fa

    Grande Naomi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Silvia Motroni - 2 mesi fa

    Questa ragazza ha dimostrato di avere un gran gioco e un grandissimo carattere. Sempre in controllo, non ha perso concentrazione nemmeno dopo le sceneggiate della, Williams. Vittoria meritatissima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Marco Halli Mikey - 2 mesi fa

    La Williams è una bestia, va messa nei canili…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Sparavelli - 2 mesi fa

      Marco Halli Mikey te andresti messo razzista di m…a

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Halli Mikey - 2 mesi fa

      Alberto Sparavelli, ma guarda che io parlo del suo comportamento bestiale, è stato a dir poco scioccante!!! Quale razzismo, smettiamola per piacere :(

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Demetrio Giolitto - 2 mesi fa

      Non è razzismo….e’ constatare una evidente reazione sproporzionata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Marco Halli Mikey - 2 mesi fa

      Naomi Osaka è il futuro del tennis

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Giuseppe Di Domenico - 2 mesi fa

    Vamoss Naomi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Alessandro Ongaro - 2 mesi fa

    Grandissima Naomi ❤️… Serena che partaccia stasera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Fabrizio Bassani - 2 mesi fa

    Osaka una tennista vera e grande signorilita’….

    La williams di deve solo vergognare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Mark Falzon - 2 mesi fa

    Welldone osaka!!! 20 year old defeating her idol!!
    What a great story!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy