Us Open, impresa di Fabio Fognini: batte Nadal al quinto e vola agli ottavi!

Us Open, impresa di Fabio Fognini: batte Nadal al quinto e vola agli ottavi!

Non c’è due senza tre, si dice: un immenso Fabio Fognini batte Rafael Nadal al quinto, per la terza volta in stagione, grazie a un’eccezionale rimonta, dopo esser stato sotto 2 set e un break. L’azzurro conquista i primi ottavi di finale a New York in carriera, 10 anni dopo quelli raggiunti da Sanguinetti e al prossimo turno sfiderà Feliciano Lopez.

Fabio Fognini compie l’ impresa contro Rafa Nadal e lo fa nel migliore dei modi, come piace al pubblico. L’ azzurro infatti rimonta due set di svantaggio (3-6 4-6 6-4 6-3 6-4) aumentando sempre di piú il livello del suo gioco con il passare del tempo. Un match che sembrava giá vinto per il 9 volte campione del Roland Garros avanti di due set ed un break. Fognini peró non si é perso d’ animo e da leone ha inflitto una delle sconfitte piú brucianti in carriera allo spagnolo, la cui espressione a fine match dice tutto.

Il merito peró é da attribuire al ligure, che per una volta ha lasciato da parte discussioni e demoni, concentrandosi esclusivamente sul suo tennis, e che tennis! Fabio colleziona 70 vincenti, a testimonianza del pallino del gioco tenuto nelle proprie mani per la maggior parte del match, per siglare la terza vittoria in stagione sul campione spagnolo, il terzo a riuscirci dopo tennisti del calibro di Djokovic e Federer. 

I primi due set li mette in cascina l’ ex n.1 del mondo non brillando peró completamente. Fabio infatti si lascia scappare alcune occasioni, ad esempio sul 4-4  40 -0 nel secondo set quando subisce il break decisivo. L ‘ ulteriore allungo da parte di Rafa 3-1 nel terzo fa credere di essere giunti ai titoli di coda, non per l’ incapacità di Fognini di rimettere in piedi il match, quanto per la sua fragile tenuta mentale.

Fabio Fognini - Rafael Nadal Men's Singles - Round 3
Nadal in azione a New York

Questa volta peró Fabio soprende tutti, e approfittando di qualche errore di Nadal prova a rientrare. Ci riesce alla grande di fronte ad un Nadal che inizia a remare da fondo e a giocare corto come nelle uscite sul rosso quest’ anno ad eccezione di Amburgo. Il taggiasco invece prende coraggio, inizia a comandare e ad infastidire il suo avversario con il rovescio. Avversario che non riesce ad impedire la conquista del set all’ azzurro.

Fognini non si disunisce neanche quando nella quarta frazione si trova sotto per 2-0. Sembra crederci e fa bene perché lo spagnolo diminuisce improvvisamente l’ intensità,  il dritto non fa piú male, niente vincenti contro un rivale che tenta di dettare il ritmo presentandosi anche a rete per chiudere i punti. Inevitabile, grazie ad uno smash vincente del ligure, il quinto set, il set della disperazione per Rafa.

Un set decisivo ricco di situazioni che cambiano repentinamente. Fabio costruisce e disfa a suon di vincenti ed errori, tra cui anche qualche doppio fallo, ma riesce comunque a portarsi sul 4-3 con diverse occasioni per il 5-3. Il carattere di Nadal viene fuori, lo spagnolo si salva e pareggia i conti prima di cedere peró di nuovo la battuta, di fronte ad un Fognini devastante da fondo campo. Questa volta il ligure non si fa pregare e grazie a due gratuiti di Nadal sigla una delle vittorie piú importanti in carriera, perché giunta a livello Major.

Il tabellone degli US Open dunque é ancora tinto di azzurro grazie a quel talento chiamato Fabio Fognini che si regala per la prima volta in carriera gli ottavi di finale. Sognare ormai é d’obbligo anche perché il prossimo avversario sará Feliciano Lopez, match difficile ma non impossibile.  Per Nadal invece ancora un’ altra delusione a livello Slam. L’ albo d’ oro recita infatti nessun Major vinto dal tennista di Manacor in questa stagione, non accadeva da ben 10 anni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy