Indian Wells: Pennetta e Seppi (ri)tentano l’impresa

Indian Wells: Pennetta e Seppi (ri)tentano l’impresa

di Filippo Gallino, @Pheeling7

Dalle 19 italiane in poi andrà in scena la sesta giornata del torneo californiano di Indian Wells: per l’Italia speranza Pennetta e Seppi, che se la dovranno vedere rispettivamente con Sharapova e Federer; ostacolo Young per Rafa Nadal, derby statunitense tra la beniamina di casa Serena Williams e la Stephens; Berdych e Raonic cercano conferme contro Johnson e Dolgopolov, mentre Haase, il giustiziere di Wawrinka, incontrerà il ceco Lukas Rosol.

Rimangono solo Flavia Pennetta ed Andreas Seppi a rappresentare l’azzurro ad Indian Wells. La campionessa in carica brindisina, che ha brillantemente scansato gli ostacoli Brengle e Stosur, accede al terzo turno e si conquista un match da brividi contro Maria Sharapova. La numero 2 del ranking mondiale, così come l’italiana, non ha ancora perso un set negli incontri con Wickmayer e Azarenka, e sembra in una forma quasi perfetta. Il titolo di Indian Wells manca da due anni alla bella Masha, ma davanti troverà una Pennetta motivatissima e volenterosa di difendere i punti della vittoria dello scorso anno. Sarà durissima, quasi impossibile, ma è dovere provarci per la nostra Flavia.

pennetta

A Seppi toccherà invece affrontare il numero 2 del circuito maschile: Roger Federer. L’impresa l’ha già fatta a Melbourne, battendolo in cinque set e guadagnandosi gli ottavi, e chissà che non possa ripetersi di nuovo. Dura? Sì, lo era anche agli Australian Open, ma tutti sappiamo come è finita. Ma Roger non si distrae mai due volte, non l’ha fatto quasi mai nella sua carriera, soprattutto quando gioca sul cemento americano, una delle sue superfici preferite. Lo svizzero ha trionfato quattro volte qui ad Indian Wells, l’ultima volta nel 2012 contro Isner, e difficilmente aprirà le porte al nostro Andreas, che comunque, non dovrebbe soccombere troppo pesantemente. I due arrivano da due vittorie molto simili e ci sono tutti i presupposti per far sì che vada in scena un bellissimo match.

federer seppi

Anche l’avversario di sempre di Re Roger, sarà protagonista questa sera: per Nadal non è tanto una questione di vincere o arrivare in finale, ma piuttosto di ritrovare una forma che tarda ad arrivare. Ma rimane pur sempre il numero 3 del mondo e uno dei giocatori più apprezzati del circuito: contro Young sarà dura, soprattutto visto lo stato di forma dell’americano – che molto probabilmente sfrutterà il fattore rappresentto dal pubblico a suo favore – ma i pronostici sono tutti dalla parte di Rafa

Sugli altri campi spicca il match in programma tra Milos Raonic – fresco vincitore contro il nostro Simone Bolelli – e Aleksandr Dolgopolov. L’ucraino lo scorso anno incantò in questo torneo, eliminando Nadal al terzo turno e lo stesso canadese nei quarti, per poi soccombere a Federer in semifinale. Tanti sono dunque i punti da difendere per un Dolgo che sembra essere tornato ai livelli dello scorso anno, perciò dalla sua spettacolare esplosività e dalla potenza di Raonic nascerà un match senza dubbio affascinante. Esplorando la top 10 e i suoi dintorni notiamo anche il match tra Tomas Berdych e Steve Johnson, ma soprattutto quello tra Dimitrov e Robredo. Il bulgaro, fortunato e cinico contro Kyrgios, non avrà vita facile contro l’immortale spagnolo.

Sempre in serata andrà in scena la festa del tennis statunitense nel match tra Serena Williams e Sloane Stephens. Occhi puntati anche su Robin Haase, che dopo la straordinaria prestazione contro Stan Wawrinka, dovrà confermarsi contro un osso duro come Lukas Rosol.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy