Nadal ammette: “Pessimista sulla ripresa del tennis dopo la pandemia”

Nadal ammette: “Pessimista sulla ripresa del tennis dopo la pandemia”

Il tennista spagnolo dubita circa la possibilità di un ritorno alla normalità nel circuito professionistico ed elenca i rischi che l’attività internazionale comporta.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Rafael Nadal è pessimista circa la ripresa del tennis dopo l’emergenza da Covid-19. Il tennista spagnolo, in occasione di una diretta Youtube con il team iberico vincitore della Coppa Davis 2019, ha parlato della possibilità di tornare all’attività internazionale, mostrando qualche perplessità in merito.

Il tennis professionistico è stato infatti sospeso fino a luglio, con il rinvio del Roland Garros e la cancellazione illustre di Wimbledon, ma in ogni caso difficilmente potrà riprendere presto. A questo proposito, il 33enne maiorchino vede all’orizzonte un futuro nebuloso in vista di un ritorno alla normalità: “Dal mio punto di vista, sono molto pessimista sul fatto che il circuito possa riprendere la normale attività. Nel tennis devi viaggiare ogni settimana, soggiornare in hotel, andare in diversi paesi. Anche se giochiamo a porte chiuse, senza pubblico, per organizzare qualsiasi evento è necessario il coinvolgimento di molte persone, che non possono essere ignorate. A livello internazionale c’è un problema serio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy