Shanghai Rolex Masters: troppo Medvedev per Fognini, in semifinale ci va il russo

Shanghai Rolex Masters: troppo Medvedev per Fognini, in semifinale ci va il russo

Niente da fare per Fabio Fognini, che esce di scena ai quarti di finale del torneo di Shanghai per mano di un solido Medvedev, vittorioso in due set. Ben dodici aces e zero palle break concesse per il russo, che raggiunge la terza semifinale consecutiva in un Master 1000 dopo Montreal e Cincinnati.

di Antonio Sepe

Si chiude solamente ai quarti di finale l’ottimo Master 1000 di Shanghai di Fabio Fognini, capace di spingersi così avanti in Cina per la prima volta in carriera ed uscendo solamente a testa alta contro Medvedev. Il russo si conferma dominatore assoluto di questa seconda parte di stagione e raggiunge l’ennesima semifinale in un torneo. Numeri spaventosi per il tennista moscovita, che ha perso appena tre degli ultimi trenta match disputati ed ha sempre raggiunto almeno la finale negli ultimi cinque tornei a cui ha preso parte. Nella giornata di domani Djokovic o Tsitsipas tenterà di mettergli i bastoni fra le ruote e cercherà di farlo, ma chiunque sia, non sarà per nulla facile. Ciononostante, quest’oggi Fognini ha provato a impensierire il suo avversario e, pur non essendoci riuscito completamente, è stato bravo a restare attaccato alla partita e ad allungarla il più possibile. Quasi perfetto Medvedev al servizio, autore di dodici aces e capace di perdere appena quattro punti con la prima di servizio. Ovviamente il numero di palle break concesse è stato pari a zero e dunque per Fognini è stato tutt’altro che agevole il compito.

Nel primo set, il break che ha fatto la differenza l’ha ottenuto Medvedev nel sesto gioco, strappando a zero la battuta al suo avversario ed assicurandosi il parziale per 6-3. Nella seconda frazione di gioco, invece, il tennista ligure ha offerto palle break in tre turni di servizio differenti, ma se l’è sempre cavata, riuscendo a garantirsi almeno il tie-break. Dopo un buon inizio, complice un mini-break in suo favore, Medvedev è salito in cattedra ed ha prepotentemente imposto il suo gioco, inanellando un parziale di sette punti a due e staccando il pass per il prossimo turno. Qualcuno riuscirà a fermare questo Medvedev? Potrà essere pericoloso anche in ottica Finals? A proposito di Finals, riuscirà Fabio ad arrivarci? Le domande sono tante ma le risposte ancora non si conoscono. L’unico modo per scoprirle è non perdersi questo incredibile finale si stagione, con la speranza che i nostri tennisti azzurri possano farci sognare.

[3] D. Medvedev b. [10] F. Fognini 63 76(4)

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Silvia Motroni - 2 mesi fa

    Fognini ha fatto un buonissimo torneo. D’altra parte non sempre una gran tecnica sopperisce ad altre carenze, come il servizio, che Fabio non ha particolarmente incisivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Silvia Motroni - 2 mesi fa

    Fognini ha fatto un buonissimo torneo. D’altra parte non sempre una gran tecnica sopperisce ad altre carenze, come il servizio, che Fabio non ha particolarmente incisivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Silvia Motroni - 2 mesi fa

    Fognini ha fatto un buonissimo torneo. D’altra parte non sempre una gran tecnica sopperisce ad altre carenze, come il servizio, che Fabio non ha particolarmente incisivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Mariani - 2 mesi fa

    Superficie velocissima
    Il servizio del russo ha fatto la differenza purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy