La tennista perfetta per Eugenie Bouchard: un po’ di Kvitova, Williams, Halep e qualche sorpresa

La canadese, nella creazione della tennista perfetta, fa i nomi di Simona Halep, Petra Kvitova, Serena Williams e quelli più insoliti di Alison Riske e della campionessa in carica dell’Australian Open, Sofia Kenin.

di Diletta Tanzini

In attesa di tornare alle competizioni ufficiali, anche Eugenie Bouchard ha scelto di cimentarsi nel “gioco”, spesso fatto dai protagonisti ATP per il lato maschile, che riguarda la creazione della tennista perfetta. La canadese, infatti, parlando con Tennis Channel International, ha compiuto una scelta per ogni fondamentale del gioco della racchetta e per altri aspetti fondamentali come l’intelligenza tennistica o la forza di volontà. L’ex numero 5 del mondo, a proposito del servizio, ha dichiarato: “Se dovessi scegliere un servizio, sceglierei quello di Petra Kvitova. Lei è mancina e già per questo ha un tipo di spin diverso da quello proposto dalle giocatrici destrorse, che rappresentano la maggioranza nel tour. Ha un servizio potente e preciso, odio giocare contro di lei per questo”. La Bouchard ha poi scelto Serena Williams sia per il fondamentale del dritto che per l’atletismo: “Per il dritto andrei su Serena. Con quel colpo riesce a fare tante cose, ha una grande varietà e per questo risulta letale. Per l’atletismo sceglierei ancora una volta l’americana perchè essendo molto forte fisicamente, riesce quasi a dominare il game con la sua presenza fisica; credo proprio che sia la migliore nel fare ciò”. La canadese ha poi continuato: “Il rovescio? Posso scegliere il mio? è un’arma importante per me, mi piace molto il mio rovescio. Per quanto riguarda la forma fisica invece sceglierei Simona Halep perchè ha un fisico molto forte che le permette di sopravvivere a qualsiasi avversario. Il fatto che abbia vinto il Roland Garros è una appropriata dimostrazione di ciò”. Infine, Eugenie Bouchard, nella descrizione della sua giocatrice perfetta, compie due scelte meno prevedibili per quanto riguarda le categorie di intelligenza tennistica e forza di volontà: “Per l’intelligenza di gioco sceglierei la campionessa in carica dell’Australian Open, Sofia Kenin, perchè penso che abbia una grande capacità in questo ambito. Penso che in campo sia molto intelligente, riesce a capire molto bene le situazioni, sa sempre cosa sta succedendo. Non è solo fortuna il fatto che sia riuscita a vincere 7 partite in uno slam, il saper risolvere tutte le situazioni più difficili nelle sue partite l’ha portata alla vittoria. Per quanto riguarda invece la forza di volontà invece sceglierei Alison Riske perchè ha una grandissima voglia di vincere. Ho giocato con lei molte volte e abbiamo sempre dato vita a partite molto difficili, vere e proprie battaglie. Inoltre ho visto che quando gioca non si arrende mai qualsiasi cosa succeda”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy