WTA Seoul e Guangzhou: Ostapenko ai quarti. Bene anche Cirstea. Semifinale per la Zhang in Cina

WTA Seoul e Guangzhou: Ostapenko ai quarti. Bene anche Cirstea. Semifinale per la Zhang in Cina

A Seoul, Jelena Ostapenko è avanzata ai quarti di finale. Anche Sorana Cirstea ha superato il turno. Relativamente al torneo cinese, le semifinali saranno: Krunic/Wickmayer e Zhang/Rodina.

di Federico Gasparella

La testa di serie numero uno del seeding, Jelena Ostapenko, si è conquistata l’accesso ai quarti di finale, superando la nipponica Nao Hibino, con il punteggio di 6-2 6-2. La giocatrice lettone non ha incontrato particolari ostacoli in questo confronto. Si è espressa con molta sicurezza e costanza, mostrando il suo caratteristico gioco fatto di continue variazioni ed improvvise accelerazioni. Nel primo set, la lettone si è subito guadagnata un break in apertura. Nei game successivi, la Hibino non si è mai mostrata in grado di giocare alla pari con la sua avversaria. Così, la giapponese ha ceduto un altro break al settimo game, permettendo alla Ostapenko di chiudere favorevolmente la prima partita. Il secondo set si è svolto sulla falsariga del primo: la lettone con due break conquistati ha chiuso il set con un altro 6-2.  Ai quarti di finale, la Ostapenko incontrerà la paraguaina Veronica Cepede, uscita vittoriosa dalla sfida contro la statunitense Kristie Ahn. Anche Sorana Cirstea ha passato il turno, prevalendo sull’americana Nicole Gibbs, per 6-3 6-3.

Gli Highlights della gara fra Ostapenko e Hibino:

I risultati:

Veronica Cepede (Par) – Kristie Ahn (Usa): 4-6 6-4 6-3

Arantxa Rus (Ned) – Priscilla Hon (Aus): 5-7 4-6

Sorana-Mihadela Cirstea [4] (Rou) – Nicole Gibbs (Usa): 6-3 6-3

Jelena Ostapenko [1] (Lat) – Nao Hibino (Jpn): 6-2 6-2

Nella competizione cinese, si sono svolte tutte le gare valevoli per i quarti di finale. Alessandra Krunic è stata la prima giocatrice a qualificarsi per le semifinali. Nella sfida che l’ha vista contrapposta alla svedese Rebecca Peterson, si è imposta agevolmente con un doppio 6-1. La tennista serba se la vedrà con Yanina Wickmayer. La belga è stata autrice di un’ottima prestazione, riuscendo ad aver ragione, piuttosto nettamente, della francese Alize Cornet, con il punteggio di 6-1 7-6(5). Il primo set è stato un assolo della Wickmayer. Mentre il secondo parziale è stato più combattuto. La tennista francese ha tentato in varie circostanze di insidiare la sua avversaria, ma alla fine si è dovuta arrendere al tie break. Riguardo la testa di serie numero due del tabellone, Shuai Zhang, ha vinto nettamente contro Kateryna Kozlova, per 6-1 6-1. La giocatrice cinese ha concesso solo due game alla sua avversaria, dimostrando ancora una volta di attraversare un’ottima condizione sotto il profilo fisico e mentale. In semifinale incontrerà Evgeniya Rodina. Quest’ultima, ha avuto la meglio sull’australiana Lizette Cabrera, con il punteggio di 6-1 7-6(4). La russa, dopo aver vinto la prima partita senza troppi ostacoli, ha dovuto faticare per imporsi nel secondo set. Sul 5-5, ha dovuto annullare una palla break. Ma alla fine, in occasione del tie break, è riuscita a prevalere per 7-4.

I risultati:

Aleksandra Krunic (Srb) – Rebecca Peterson (Swe): 6-1 6-1

Yanina Wickmayer (Bel) – Alize Cornet (Fra): 6-1 7-6(5)

Kateryna Kozlova (Ukr) – Shuai Zhang [2] (Chn): 1-6 1-6

Evgeniya Rodina (Rus) – Lizette Cabrera (Aus): 6-1 7-6(4)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy