Internazionali d’Italia, si va verso le porte chiuse: il CTS boccia le linee guida della FIT

Le linee guida della FIT non hanno convinto il Comitato tecnico scientifico. Si va dunque verso la disputa degli Internazionali d’Italia a porte chiuse.

di Antonio Sepe

Brutte notizie per gli Internazionali d’Italia, che nonostante il posticipo del torneo al mese di settembre nella speranza di poter accogliere i tifosi nel complesso del Foro Italico, rischiano di doversi disputare a porte chiuse. Secondo quanto si apprende, pare infatti che il Comitato tecnico scientifico non abbia dato il via libera alle linee guida avanzate dalla FIT, le quali non rispetterebbero la distanza di sicurezza. Sia sul Centrale che sui campi secondari, un posto di distanza tra le persone non garantirebbe il distanziamento sociale previsto.

Tuttavia, questo non sarebbe l’unico ostacolo alla presenza degli spettatori per il Masters 1000 di Roma. Il torneo dovrebbe infatti disputarsi dal 20 al 27 settembre ma c’è il rischio che proprio in quelle settimane i contagi da Covid-19 tornino a salire, con l’avvento dell’autunno e con la possibile riapertura delle scuole. Nei prossimi giorni emergeranno ulteriori informazioni, anche se il destino degli IBI appare ormai scritto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy