Ritorna il miglior padel del mondo su Tennis Circus

Ritorna il miglior padel del mondo su Tennis Circus

Ritorna su Tennis Circus il miglior padel del mondo, quello del World Padel Tour, la lega che unisce i migliori professionisti di padel a livello globale. C’eravamo lasciati con Fernando Belasteguin, Pablo Lima, Alexandra Salazar e Marta Marrero vincitori delle Finals di Madrid e con Daniel Gutierrez, Maximiliano Sanchez e le gemelle Mapi e Majo Alayeto numero uno del ranking. A distanza di qualche mese diamo uno sguardo a cosa è successo in questi primi mesi della stagione 2019.

di Massimiliano Mingrone

Le migliori pale del pianeta, quelle del World Padel Tour, si sono ritrovate tutte a Marzo 2019 per l’avvio della nuova stagione, nonostante la minaccia di una scissione che avrebbe potuto portare alla coesistenza di due leghe, minaccia sventata a seguito della rinuncia del ricco monegasco Fabrice Pastor, promotore dell’International Padel Tour.

World Padel Tour e la rivoluzione delle coppie

Dunque, la stagione 2019 ha visto ai nastri di partenza del WPT tutti i migliori Padeleri del mondo, ma a carte mescolate. Ebbene, seppur la scissione di cui prima non si sia verificata, i giocatori avevano iniziato a stringere accordi con sponsor e altri atleti per competere nella nuova lega, e da qui si è generata una rivoluzione delle coppie, soprattutto in ambito mascile. E’ così che oggi possiamo vedere dallo stesso lato della rete, tra gli altri, Paquito Navarro e Juan Lebron, Juan Martin Diaz e Agustin Tapia, Alejandro Galan e Juani Mieres, Miguel Lamperti e Luciano Capra, Franco Stupaczuck e Mati Diaz, Cristian Gutierrez e Ramiro Moyano.

Nel circuito femminile si è verificata una minirivoluzione, probabilmente dovuta alla semplice ricerca di nuovi stimoli, in primis per Marta Marrero e Alejandra Salazar, che, dal rientro della giocatrice di Madrid, erano ritornate a vincere diversi tornei, tra cui le Master Finals, e a minacciare il numero uno delle gemelle Alayeto. Le due campionesse hanno deciso di unire le forze con due giovani realtà del padel spagnolo, rispettivamente con Marta Ortega e Ariana Sanchez. Ma altre nuove coppie si sono formate come Victoria Iglesias e Alba Galan, Teresa Navarro e Maria Villalba e infine Majo Sanchez Alayeto e Delfi Brea, quest’ultima coppia formatasi a causa dell’infortunio di Mapi Sanchez Alayeto al momento ancora ferma ai box.

In tutta questa girandola di cambi, i punti fermi del padel mondiale sono rimasti Daniel Gutierrez / Maximiliano Sanchez e Fernando Belasteguin / Pablo Lima e Juan Tello / Federico Chingotto tra gli uomini, e Gemma Triay / Lucia Sainz, Patty Llaguno / Eli Amatriain, Carolina Navarro / Cecilia Reiter, Cata Tenorio / Bea Gonzalez tra le donne.

Le coppie più vincenti di questo inizio di stagione WPT 2019

La giostra dei cambi non poteva che mettere tra i favoriti alla vittoria di questo avvio di stagione le coppie storiche del circuito rimaste unite. Al momento, il pronostico è stato rispettato nella categoria maschile dove la coppia numero uno del ranking, formata dagli argentini Daniel Gutierrez e Maximiliano Sanchez, ha conquistato 3 tornei (in ordine Marbella Master, Logrono e Vigo Open) su 4 giocati, cadendo solo in un’occasione per mano di Tello e Chingotto negli ottavi di finale dell’Open di Alicante.

I due argentini proseguono dunque il cammino esaltante che nel 2018 ha consentito loro di vincere 8 titoli e di scalzare dal trono di numero uno Bela e Lima dopo 3 anni consecutivi di indiscussa leadership. Tuttavia, nell’esaltante stagione 2018, il duo di San Luis ha beneficiato dell’infortunio di Fernando Belasteguin, numero uno del mondo per 16 stagioni consecutive. Inoltre, negli unici scontri diretti con gli ex numeri uno, Sanyo e Maxi non sono mai riusciti ad imporsi, neanche nella finale delle finali, quella di Madrid a fine anno, dove proprio Bela e Lima si sono imposti con Bela al primo torneo dopo diversi mesi di sosta forzata ai box.

In questo avvio di 2019, Bela e Lima si presentavano, per i dati menzionati precedentemente, come i principali antagonosti dei nuovi numeri uno, con l’obiettivo di riprendersi sul campo la vetta del ranking mondiale. Tuttavia, sul loro cammino fino ad ora, Bela e Lima hanno sempre incrociato la nuova coppia tutta andalusa Juan Lebron e Paquito Navarro, la dupla più spettacolare del circuito. I due spagnoli si sono sempre imposti bloccando il duo argentino-brasileno 3 volte in semifinale e una volta in finale, in quel di Alicante dove Lebron ha conquistato il suo primo titolo WPT. Ma nel padel la proprietà transitiva non funziona e Paquito e Juan non sono mai riusciti a dominare i numeri uno del mondo.

aafinal13-1170x658

Nel circuito femminile le padronesse in assoluto di questo avvio di stagione 2019 sono state le Marte, Marta Marrero e Marta Ortega hanno copiato in tutto e per tutto l’avvio di stagione dei colleghi uomini Maxi e Sanyo, conquistando 3 tornei su 4 giocati e uscendo agli ottavi nell’Open di Alicante. Gli ottimi risultati ottenuti da Marrero nel 2018 e in questa prima parte di 2019, hanno consentito all’ex tennista WTA di riconquistare la vetta del ranking mondiale WPT in solitaria.

marta-ortega-marta-marrero-final-cervezas-victoria-marbella-master-2019--1170x658

Le principali antagoniste delle Marte sono state le rispettive ex compagne di team, rispettivamente Alejandra Salazar e Ariana Sanchez, che in quel di Alicante sono riuscite a conquistare il primo titolo dall’avvio della loro collaborazione, mentre sono arrivate in finale nel Master di Marbella e nell’Open di Logrono. Altra coppia arrivata in finale quest’anno, nell’Open di Vigo, è stata quella formata da Triay / Sainz. Le ragazze guidate da Marcella Ferrari, ex allenatrice di Bela e Lima nonchè della nazionale italiana femminile, sembrano tornate sui livelli di inizio 2018 quando conquistarono 3 titoli nei primi 3 tornei giocati.

Prossimi appuntamenti targati World Padel Tour

Le migliori pale del pianeta, maschili e femminili, torneranno in campo nell’Open di Jaen, 21-26 maggio, prima di lasciare la Spagna per l’Argentina dove si disputerà il Master di Buenos Aires (solo gli uomini si sposteranno in Argentina) anticipato nel calendario rispetto agli altri anni, dal 4 al 9 giugno. Seguirà un altro Master quello di Valladolid (18-23 giugno), riservato a entrambe le categorie maschile e femminile, come l’Open di Bastad in Svezia (25-30 giugno). Nel pieno dell’estate solo un torneo al mese per il circuito WPT, gli Open di Valencia (9-14 luglio) e Mijas (6-11 agosto) e il Master di Madrid (3-8 settembre). Prima del Master di Londra in Inghilterra (15-20 ottobre, riservato ai soli uomini), il tour volerà in Belgio e Francia per l’esibizione di Bruxelles e il challenger di Parigi. A fine ottobre/inizio novembre (29-3) si disputerà il WOpen dedicato alle sole donne (torneo che si disputerà probabilmente a Madrid come nel 2018), mentre a novembre si disputeranno ben 3 Open di cui uno solo in terra spagnola (Granada, 12-17), mentre gli altri due, dedicati solo agli uomini, si disputeranno in Brasile (Sao Paulo, 19-24) e Messico (Città del Messico, 26 novembre – 1 dicembre), prima di chiudere la stagione a Barcellona per le finali (19-22 dicembre) tra le migliori 8 coppie maschili e femminili.

wpt-calendario-2019-20-ene-2019-es-1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy