A Roma il tennis entra in crisi, spopola il padel

A Roma il tennis entra in crisi, spopola il padel

Sembra che il tennis sia entrato in crisi a Roma. Per la gioia dei circoli, però. scoppia la moda del padel, molto più fruttuoso dal punto di vista economico.

di Andrea Lombardo

Divertimento, comodità e guadagno per i circoli: sono questi gli ingredienti del nuovo sport che negli ultimi anni sta spopolando, soprattutto a Roma.
Il tennis è ufficialmente entrato in crisi. Se fino a qualche anno fa la gente preferiva dedicarsi al tennis nel fine settimana, adesso è amore per il padel. Regole pressoché identiche, ma un campo molto più piccolo e delimitato dalle pareti in plexiglass fondamentali per lo svolgimento del gioco.
Lo sviluppo del padel, inoltre, è stato facilitato da tutti i circoli che hanno investito nella costruzione di nuovi campi. A parità di spazi il padel è di gran lunga conveniente rispetto al tennis: un campo da tennis vale è grande quanto tre campi da padel. Il prezzo per affitare un campo da tennis per un’ora si aggira sui 15 euro, più 5 nel caso di luci artificiali. Il prezzo per affittare un campo da padel, invece, è molto più alto: siamo sui 30/40 euro all’ora, più l’eventuale affitto di una racchetta al costo di 3 euro.
Facendo due calcoli, ci accorgeremo facilmente che sfruttando lo stesso spazio i circoli guadagnano da 15 euro a ben 120. Questo li ha spinti ad investire, tant’è che oggi sono più di 70 i circoli di Roma in cui è possibile giocare a padel.
La squadra più forte del momento è quella del Circolo Canottieri Aniene, già nota per i risultati in serie A1 di tennis. Neanche il direttore sportivo dell’Aniene, Alessandro Di Bella, si sarebbe mai aspettato un risultato così sorprendente: “È inspiegabile, noi qui abbiamo tre campi e per costruirli abbiamo levato un campo polivalente da basket e pallavolo, che è stato costruito da un’altra parte. Stiamo puntando molto sul padel e una nostra squadra sta disputando il campionato di serie A. Se avessimo lo spazio a disposizione avremmo costruito nuovi campi perché con i nostri tre non riusciamo a soddisfare tutte le richieste dei soci”.
Una situazione analoga si è presentata all’Eur Sporting Club e al TC Kipling Club, che hanno sostituito rispettivamente un campo da tennis in erba sintetica e due campi da beach tennis con due campi da padel.

Da dove nasce questa passione per il padel? La risposta è molto semplice, come afferma Alessandro Tinti, uno dei primi venti giocatori di padel in Italia: “Tutti si danno al padel perché è uno sport molto più semplice del tennis, le pareti danno un grande aiuto, il campo è più piccolo, hai sempre un compagno vicino che può coprire i tuoi errori ma soprattutto è molto più divertente”. 
Uno dei problemi di questo sport, però, è il guadagno per i giocatori. Lo stesso Tinti non potrebbe vivere di solo padel: “Nonostante sia uno dei più forti in Italia, con il padel non ci si vive. Vincendo o piazzandosi bene nei tornei si guadagna solo un rimborso spese, niente a che vedere con il tennis. Per mantenermi, continuo a svolgere il mio lavoro di maestro di tennis e di padel”.
Scarso interesse da parte della Federazione Italiana Tennis, che non si è mai espressa su questa problematica.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Chicca Martiri - 2 mesi fa

    Sperando non faccia la fine dello squash….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Federico Cara - 2 mesi fa

    Tennis in crisi dove ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Federico Cara l’unica crisi che vede è la mancanza di patonza in giro… lì si che c’è crisi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Federico Cara - 2 mesi fa

      Alessandro Pac Frigerio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Emanuela Del Moro - 2 mesi fa

    Stefano Zambelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Flavio Totino - 2 mesi fa

    Tennis in calo in Italia per il paddle? Dai facciamo i seri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alessandro Padova - 2 mesi fa

    Secondo me avessimo un campione di alto livello la crisi passerebbe immediatamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alessandro Padova - 2 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Trimonti Maurizio - 2 mesi fa

    18 milioni di tennisti in italia…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Carla Gileno - 2 mesi fa

    Bah se il tennis e’ in crisi per questo peseudo/tennis/tamburello/racchettoni/ mi spiace dirlo, non e’ per questo.Il problema e’ un’altro.Il tennis ha costi troppo elevati sia per iniziare sia per proseguire sia per allenarsi e sia per iscrizioni ai vari tornei con tutte le relative spese extra. Purtroppo è uno sport troppo costoso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carla Gileno ed aggiungerei, il tennis è in crisi perchè i costi d mantenimento rendono soprattutt in provincia i circoli antieconomici, e dunque tendono a chiudere…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Carla Gileno - 2 mesi fa

      Francesco Azathoth Pastore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Michele Monfasani - 2 mesi fa

      Carla Gileno concordo.. qua a Londra ho dovuto mollare perché è tutto troppo caro… campi e attrezzature…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Carla Gileno - 2 mesi fa

      Michele Monfasani Londra! Interessante! Scusa la curiosità, i campi in erba o in terra?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Diego Olivieri - 2 mesi fa

    Ma fate i seri… se il tennis e’ in crisi nn e’ certo colpa di sta specie di tamburello tra i vetri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Salvatore Sanguigni - 2 mesi fa

      Diego Olivieri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fabrizio Guidi - 2 mesi fa

    Il Tennis è in crisi x i costi assurdi…il Padel puo’ prendere piede solo se i prezzi si adeguano a quelli Spagnoli (8 euro all’ora max in 4 persone era il prezzo che pagavo a Madrid ) :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Polo - 2 mesi fa

      Mi pare che le tariffe sono 20€ ora a salire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabrizio Guidi - 2 mesi fa

      Paolo Polo dalle mie parti un ora al Padel sono 32 euro! :(

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy