Benoît Paire: “Ora voglio comprare una casa per i miei genitori!”

Benoît Paire: “Ora voglio comprare una casa per i miei genitori!”

Il tennista francese Benoît Paire, che ieri ha sconfitto Tommy Robredo agli Us Open e ha conquistato i primi ottavi Slam della sua carriera, parla della promessa che ha fatto ai suoi genitori prima del torneo: “Ho detto ai miei che avrei comprato una nuova casa tutta per loro. Se lo meritano, c’erano nei momenti più difficili”. Sul prossimo match contro Tsonga: “Sono felice ma non ho intenzione di fermarmi qui”.

Benoît Paire è senza dubbio uno dei tennisti del momento. Il 26enne di Avignone, n. 41 del ranking Atp e noto da tempo per il suo carisma e il suo carattere un po’ sopra le righe, ha raggiunto per la prima volta il quarto turno di uno Slam, agli Us Open, battendo lo spagnolo Tommy Robredo, con un secco 7-6 6-1 6-1, dopo aver sconfitto l’ex finalista Kei Nishikori. Al prossimo turno affronterà il connazionale Jo-Wilfried Tsonga.

Paire ha confessato, al portale francese TennisActu, di aver fatto una promessa ben precisa ai propri genitori prima del torneo.

Papà e mamma mi hanno sempre sostenuto, in particolare lo scorso anno, quando ho passato momenti negativi: molti altri non si facevano più sentire, ma loro c’erano e credevano in me, anche nei periodi più difficili. Dopo la vittoria li ho sentiti per telefono, sono felicissimi di questo risultato. Per questo, al termine del torneo, intendo comprare loro una nuova casa, dove possa andare a trovarli quando voglio. Lo faccio con piacere, e poi glielo avevo promesso“.

“É meraviglioso quello che mi sta accadendo qui a New York e non ho alcuna intenzione di fermarmi qui“, ha aggiunto Paire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy