Federer risponde a Becker: “Grandi parole, ma non saprei interpretarle!”

Federer risponde a Becker: “Grandi parole, ma non saprei interpretarle!”

Non tarda ad arrivare la risposta di Roger Federer alle dichiarazioni di Becker sulla SABR. “Sono grandi parole, ma non sarei in grado di interpretarle”, replica con la solita eleganza che lo contraddistingue il campione di Basilea.

Roger Federer quando mancano ormai poche ore alla semifinale degli US Open contro Wawrinka risponde alle dichiarazioni di Becker.  Qui le parole dell’ ex tennista tedesco sulla SABR,la nuova risposta del campione di Basilea. Lo fa come sempre con l’ eleganza che lo contraddistingue, senza arroganza e senza innescare ulteriori polemiche. “Sono grandi parole, ma non sarei in grado di interpretarle”.

Una battuta quasi ironica dunque rivolta a chi  per varie ragioni sta ultimamente criticando la leggenda svizzera. Chi non ricorda infatti le dichiarazioni di Becker sul fatto che Djokovic e Federer non si sopportassero?

Il n.2 del mondo é peró concentrato sul match che questa sera dovrà giocare contro Stan Wawrinka, grande amico e compagno di nazionale: ” Sono contento che abbia trovato questo livello di gioco(…), ha avuto un’ ottima carriera. Lui sará un grande teste una grande sfida  per me. Mi ha giá battuto a Parigi per ció spero andrà meglio questa volta”.

“Onestamente, emotivamente non é cosí difficile per me(…). Ma poi naturalmente sai che lui conosce le tue preferenze, dove ti piace giocare e probabilmente dove giocherai. Forse sará la stessa cosa anche per lui. Sento che ci incontriamo da qualche parte nella nostra mente prima che si giochi il punto. A volte é strano, ma altrimenti é abbastanza semplice per me. Mi piacciono questi match perché significa che uno dei due andrà avanti. Per la Svizzera é fantastico avere due rappresentanti che si scontrano nella semifinale di uno Slam, un grande torneo”.

“Penso che in questo caso siamo entrambi molto carichi. Uno scenario migliore ci sarebbe stato solo in caso di finale ma questo é già molto molto buono.  Siamo molto orgogliosi di questo“, conclude il 17 volte campione Slam, che scenderá in campo come ultimo match in programma sull’ Arthur Ashe.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy