Circus Preview: Djokovic atteso dal vendicativo Verdasco, Serena e Belinda promettono scintille

Circus Preview: Djokovic atteso dal vendicativo Verdasco, Serena e Belinda promettono scintille

Dopo una giornata inaugurale scevra di sussulti, eccezion fatta per la rovinosa uscita di scena di Simona Halep, ci possiamo preparare ad un martedì di magnitudo emotiva decisamente superiore. L’epicentro della giornata è collocabile presso la Rod Laver Arena alle 8 del mattino italiane, ove Novak Djokovic e Fernando Verdasco daranno vita all’incontro di primo turno più denso di contenuti e aspettative. Tra le donne vige un’analoga attesa per il match tra Serena Williams e Belinda Bencic

Dopo una giornata inaugurale scevra di sussulti, eccezion fatta per la rovinosa uscita di scena di Simona Halep, ci possiamo preparare ad un martedì di magnitudo emotiva decisamente superiore. L’epicentro della giornata è collocabile presso la Rod Laver Arena, ove alle ore 8 Novak Djokovic e Fernando Verdasco daranno vita all’incontro di primo turno più denso di contenuti e aspettative. La memoria non deve faticare molto per rievocare l’ultimo precedente tra i due, disputatosi un paio settimane fa in quel di Doha. La semifinale del 250 qatariota vide l’iberico padrone del match fino al tie break del secondo set, prima di vanificare ben cinque match point, ponendo le basi per l’ineluttabile tracollo nel terzo parziale. Un successo tanto roccambolesco quanto cruciale per il serbo, inatteso viatico verso la corroborante successo su Andy Murray. Quella di domani sarà la 14esima sfida tra Nole e Nando, con il n°2 del mondo in vantaggio per nove successi a quattro, ivi compreso l’unico precedente disputato a Melbourne (edizione 2015). Se è vero che a Djoker non poteva capitare un esordio più pernicioso, si può altresì affermare che un approccio così probante possa risultare vivificante per il convalescente belgradese, costringendolo ad affrancarsi dalla consueta partenza a scartamento ridotto che lo caratterizza nei primi turni Slam.

raonic-milos-620

Procedendo in ordine gerarchico, impegno all’apparenza agevole per Milos Raonic, terza testa di serie del torneo. Il canadese è atteso dal match contro l’iconico Dustin Brown, affrontato e sconfitto per 3 set a 0 nel corso dell’ultima edizione dell’U.S Open.Rafa Nadal, dopo una fugace rifinitura tricologica nello studio di Cesare Ragazzi, sembra pronto ad afftontare l’eretico Florian Mayer, avversario sempre scomodo da affrontare nelle prime fasi di uno Slam. Il maiorchino ha dato segnali contraddittori in queste prime fasi dell’anno, trionfando nel torneo di esibizione di Abu Dhabi, salvo poi rimediare una bruciante rimonta nel quarto di finale del 250 di Brisbane ad opera del succitato Raonic. Setacciando tra gli incontri di seconda fascia ci si imbatte nell’impegno del ritrovato Dimitrov, opposto al carneade locale O’Connell, presente in tabellone solo grazie alla generosa elargizione dell’agognata wild card. I numerosi gerontofili che gremiscono lo stivale domani potranno lambire il nirvana grazie ai derby della sciatica tra Stepanek-Tursunov e Youzhny-Baghdatis, mentre i più ostinati nazionalisti avranno la possibilità di struggersi per le gesta di nostri due eroici connazionali come Fognini e Fabbiano, attesi rispettivamente da Feliciano Lopez e Donald Young.

14-serena-williams.Se in campo maschile l’attenzione è monopolizzata dalla sfida tra Djokovic e Verdasco, tra le donne vige un’analoga attesa per il match tra Serena Williams e Belinda Bencic. La statunitense domani porrà fine alla propria latitanza agonistica, perdurante dall’infausta semifinale newyorchese contro Karolina Pliskova. Alle incognite riguardanti l’attuale condizione psicofisiche di Serena si sommano quelle inerenti all’elvetica, reduce dal precauzionale ritiro nel primo turno del torneo di Sidney per la frantumazione di un’unghia del piede. Aga Radwanska proverà a mondare l’onta dell’ultima sfida contro Tatiana Pironkova, ove la polacca riuscì a vanificare un corposissimo vantaggio concendo un parziale di 10 giochi consecutivi alla bulgara. Esordio sul velluto per Pliskova e Cibulkova, mentre l’apolide Giorgi ha la possibilità di conquistare lo scalpo di Timea Bacsinszky.

 

Questo il collegamento al programma di domani

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy