Andy Murray in dubbio per gli Australian Open

Andy Murray in dubbio per gli Australian Open

Sembra ancora lontano il ritorno di Andy Murray al tennis giocato, l’anca ancora non gli consente di poter giocare e gli Australian Open son a rischio.

Andy Murray si è ritirato dal torneo di Brisbane, l’anca ancora non gli consente di poter giocare e si staglia all’orizzonte l’ipotesi di un intervento chirurgico.

Lo scozzese è sceso in campo venerdì a Doha per un set esibizione con Bautista-Agut, dopo che Novak Djokovic, aveva dato forfait per i suoi problemi al gomito.

In quell’occasione, nonostante si fosse giocato solamente un set, Murray era sembrato molto lontano dalla condizione di potere essere almeno competitivo con i big del circuito, e già erano sorti parecchi dubbi sulla sua condizione fisica.

In un lungo post sui suoi canali social il britannico si è scusato per il poco preavviso con cui ha dato forfait al torneo, ma nonostante avesse cercato di testare la sua condizione atletica in allenamento, i livello di gioco ancora non lo soddisfa.

Come Novak Djokovic, il nativo di Glasgow ha cercato di risolvere il suo infortunio con la sola riabilitazione, ma ora l’intervento chirurgico sembra tornare un’opzione da prendere in considerazione.

“Ho cercato di dare più tempo possibile alla mia schiena attraverso la riabilitazione, poiché l’intervento chirurgico non dava garanzie di riuscita, ma a questo punto devo nuovamente prenderlo in considerazione anche se non vorrei. Sto attraversando un periodo molto difficile con la mia anca ed ho richiesto consigli da diversi specialisti in Europa lavorando duramente per poter tornare competitivo.”

Screenshot_20180102-115250-01

 

“Ho scelto questa foto di qualche anno fa perché il bambino dentro di me vuol solamente giocare a tennis, mi manca davvero tanto e non so cosa darei per poter tornare di nuovo là fuori. Rimarrò in Australia ancora qualche giorno, poi valuterò il da farsi.”

Murray conclude addirittura scusandosi per il post prolisso.“Chiedo scusa per il post lungo, ma ci tenevo a spiegare bene la mia situazione e a sfogarmi con voi per buttare fuori questa situazione che mi fa star male. Spero di potervi rivedere presto sul campo.”

Murray aveva iniziato il 2017 alla posizione numero 1 in classifica, ora è sceso fino alla 16 e dopo tanta attesa per un 2018 che prevedeva il ritorno di tanti campioni fermi ai box, l’ipotesi di uno slam con tante assenze di rilievo è sempre più concreta se consideriamo che nemmeno Nadal è in gran forma.

Il tennis molto fisico di Murray sembra averlo messo alle corde, l’ipotesi di un intervento probabilmente lo terrebbe fuori dai campi anche questa stagione, di contro il solo recupero fisioterapico sembra non sortire i risultati sperati. Il futuro prossimo dello scozzese è nebuloso e si  accomuna a quello di Djokovic che ancora non ha recuperato la funzionalità del suo gomito.

Speriamo che riescano a risolvere i loro problemi per poter nuovamente godere sul campo delle loro prestazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy