Il centrale di Roma avrà il tetto nel 2021

Il centrale di Roma avrà il tetto nel 2021

Filippo Volandri ha ammesso ai microfoni di Sky, che presto anche Roma potrebbe avere il tetto sul proprio centrale

di Luca Balbinetti

Ci siamo, sembra che il progetto “tetto” stia prendendo forma anche a Roma. Una splendida notizia, quella rilasciata da Filippo Volandri ai microfoni di Sky. La FIT ha in programma per il 2021 di completare i lavori sul centrale di Roma, per evitare di dover sospendere i match causa pioggia, proprio come quest’anno, soprattutto durante le fasi finali. La pioggia si sa, si può prevedere, ma se non si hanno mezzi per “contrastarla” come si deve, si potrebbe riscontare qualche problema di troppo, ed è esattamente quello che vuole evitare lo stato maggiore della nostra federazione. L’impianto del Foro Italico è unico nel suo genere, il mix perfetto tra antico e moderno. Se da una parte vantiamo, se non il più bel campo tennistico al mondo il Pietrangeli, sicuramente uno dei più suggestivi, il torneo di Roma può anche contare su un vero e proprio gioiello: il centrale, che con l’avvento del tetto innalzerà ancora di più il livello di modernità ed efficienza. I lavori dovrebbero iniziare dopo l’edizione del 2020 per poi avere a piena disposizione il tetto per l’edizione successiva. Ovviamente servirà un lavoro imponente, si calcola che il costo totale si possa aggirare attorno ai 10 milioni di euro. Il materiale inoltre sarà il vetro-resina, che attutisce benissimo l’eventuale rumore della pioggia.

Filippo-Volandri-tennis-roma-07-05-2011-470

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy