Jamie Murray: “Io e Andy di nuovo insieme in doppio? Perché no?”

Jamie Murray: “Io e Andy di nuovo insieme in doppio? Perché no?”

Il grande doppista britannico non esclude in futuro un ritorno in coppia con il fratello Andy, in fase di recupero dopo l’operazione all’anca, magari a Wimbledon, che a entrambi ha regalato ottime vittorie.

di Redazione Tennis Circus
Ricordiamo tutti bene la conferenza stampa di Andy Murray, che lo scorso gennaio, agli Australian Open, aveva annunciato pieno di commozione il ritiro dal tennis a causa del persistere del dolore all’anca. A distanza di pochi mesi, però, le cose sembrano andare meglio per l’ex n. 1 del mondo: il 32enne di Dunblane ha dichiarato di non sentire più male dopo l’operazione chirurgica e spera di tornare in campo dopo il lungo periodo di riabilitazione.
In una recente intervista, Jamie Murray ha parlato anche della possibilità di rivederlo insieme a lui in doppio: “Molta gente crede in questa eventualità. Io dico: perché no? Magari deciderà di giocare con più frequenza nel doppio, se il singolare sarà troppo difficile dopo l’operazione. Per me questo sarebbe grande. Abbiamo sempre detto che ci sarebbe piaciuto giocare insieme a Wimbledon, e magari quest’anno è quello buono. Certo, bisogna vedere tante cose, ma spero che torni e che si senta di giocare e competere al livello di prima”.
I due fratelli insieme hanno giocato più volte in Coppa Davis e hanno vinto due titoli, nell’Atp 500 di Valencia e al Japan Open 2011, unici due trofei vinti da Andy in doppio. Jamie Murray ha vinto 23 titoli in doppio, fra cui due Slam, Australian Open e Us Open 2016, vinti entrambi insieme al brasiliano Bruno Soares: a differenza del fratello, che ha vinto due Wimbledon in singolare, Jamie ha conquistato al massimo la finale dello Slam londinese, nel 2015 in coppia con l’australiano John Peers, sconfitti da Rojer/Tecau.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy