Pennetta a Sky: “Quasi quasi torno a giocare…”

Pennetta a Sky: “Quasi quasi torno a giocare…”

Il nuovo volto e voce di Sky Sport per questa edizione dei Championships è stata Flavia Pennetta, che a 35 anni ammette: “visto ciò che sta succedendo nel circuito femminile quasi quasi…”

Su Sky Sport quest’anno c’era di una voce d’eccezione per commentare ed analizzare l’edizione 2017 di Wimbledon, quella di Flavia Pennetta, vincitrice degli US Open del 2015 e neo-mamma del piccolo Federico. Durante le due settimane del torneo la Pennetta è stata stuzzicata dai colleghi di Sky Sport circa il suo ritorno in campo, ma aveva sempre sviato con un sorriso la questione.

Sabato, però, nell’avanzare del match di finale femminile tra Muguruza e Williams la Pennetta si è lasciata scappare un piccolo commento che fa subito ben sperare i suoi fans : “vedendo l’instabilità del circuito femminile e tutto quello che sta accadendo la voglia di tornare viene e quasi quasi…”. La Pennetta si era ritirata nel 2015 dopo il grande exploit degli US Open vinti nella finale tutta femminile contro Roberta Vinci. Pensaci bene Flavia, siamo qua che ti aspettiamo.

18 commenti

18 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pietro Vadalà - 3 mesi fa

    Se ha voglia cosa aspetta?
    Deve rendere conto solo a se stessa .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Valerio Scarinzi - 3 mesi fa

    Ti aspettiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Maria Casartelli - 3 mesi fa

    Higgins Azarenka Clijster sono tornate dopo la maternità e dopo aver annunciato il ritiro
    Perché Flavia non potrebbe ?
    Chi dice che è una boutade o che può fare la fine di Vinci è solo un loro parere
    I tennisti uomini come i maschi nella vita non devono fare scelte
    Le donne se vogliono fare famiglia e avere figlie si che devono fare una scelta perché i figli li fanno le donne e ad un certo punto della vita devono scegliere
    E una volta che hanno avuto un figlio perché non possono tornare a giocare ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonio Sanna - 3 mesi fa

      Perché è difficilissimo farlo, e con rispetto per Flavia, un conto è la Hingis, un conto è la Pennetta, due livelli non paragonabili.
      Solitamente quando uno si ritira e poi torna lo fà ad un livello piú basso di quello che aveva quando giocava con costanza (ci son le eccezioni, ma solitamente è cosí)…
      Se però eri una nr 1 al mondo stabile che vinceva tanti slam, ti ritiri e poi torni, pure se cali un pò magari vinci ancora uno o due slam.
      Ma se eri una top 20/ top 10 tutta la carriera, ti ritiri e poi rientri…
      A cosa pensi di poter ambire?
      Forse a rientrare in top 50, ma non scherziamo, non ha senso.
      Flavia si goda il meritato riposo, io capisco che uno/una possa avere nostalgia del tennis dopo il ritiro, ma deve capire che a 36 anni (visto quello che è sempre stato il suo livello) non potrebbe togliersi grandissime soddisfazioni.
      Ps: il primo che fà il paragone dell’età di Flavia con Federer o Serena o Venus me lo mangio per incompetenza conclamata, per le ragioni sopracitate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Maria Casartelli - 3 mesi fa

      Lei ha espresso il suo giudizio e se si vuole mangiare chi considera incompetente chi paragona Flavia a Federer e a Serena faccia pure
      Non creda di essere il solo competente in fatto di tennis
      Il tennis è fatto di grandi campioni ma i campioni non ci sarebbero se non ci fossero i numeri 4 10 20 e 30 e poi i numeri 20 possono diventare 1
      E comunque Flavia è arriva n 6 nella classifica e poi che sia difficile ritornare questo è un suo parere
      Niente è facile nella vita e ognuno ha il diritto di fare quello che meglio crede a qualsiasi età e nessuno può giudicare come io non giudico lei e prendo solo atto del suo pensiero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Flavio Ercolanetti - 3 mesi fa

    boutade per farci scrivere qualche post

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Francesca De Palo - 3 mesi fa

    Magari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Luigi Di Martino - 3 mesi fa

    In realtà subito dopo ha aggiunto che si è trovata a pensarci data l’assenza di Serena. Era più che altro per confermare la situazione un po’ anarchica che c’è adesso nel circuito WTA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ambra Balsamo - 3 mesi fa

    si è ritirata per mettere su famiglia e giustamente…ma la nostalgia la farà ritornare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Roberto Pezone - 3 mesi fa

    Ritirarsi dopo aver vinto gli US Open…non denota grande consapevolezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Camolli Marco - 3 mesi fa

    Per fare la fine della Vinci ? No, ti prego…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Monica Tola - 3 mesi fa

      La fine della Vinci? Subito dopo gli us Open, semifinale a Wuhan, quarti di finale a Sydney, vittoria al premier di San Pietroburgo, quarti di finale a Doha e Stoccarda. In mezzo uno splendido torneo a Indian Wells, con ritiro per infortunio. Quarti di finale agli Us open con l’infortunio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Monica Tola - 3 mesi fa

      Semifinale al master B. Avevo dimenticato..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Camolli Marco - 3 mesi fa

      Poi fuori a tutti i primi turni….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Monica Tola - 3 mesi fa

      io parlavo del dopo us Open e di tutta la scorsa stagione. Forse per la Pennetta era difficile rimettersi in gioco dopo quella vittoria. Roberta Vinci lo ha fatto e benissimo. Agli us open successivi è arrivata da 8 al mondo e una infiammazione al tendine che la costringeva a chiudere le partite il più velocemente possibile. E dopo quei 1300 punti da difendere non ha assolutamente sfigurato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Chiara Demichelis - 3 mesi fa

    ma anche no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Maria Casartelli - 3 mesi fa

    Ti aspettiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Laura Brunoni - 3 mesi fa

    Sìììì daaaiiiii!!!!! Federico Brunoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy