Sarà Michele Montalbini il nuovo coach di Sara Errani

Sarà Michele Montalbini il nuovo coach di Sara Errani

La romagnola ha deciso di affidarsi, di nuovo, al coach faentino per tornare tra le migliori del circuito

1 Commento

Dopo il divorzio sofferto da Pablo Lozano e il breve periodo di prova con Wim Fissette, Sara Errani ha scelto Michele Montalbini come suo nuovo coach. Non si tratta certo di una novità, poiché il 46enne faentino ha contribuito parecchio alla formazione di “Sarita”, avendola allenata dagli 8 ai 15 anni. I due, da sempre, sono legati da un rapporto di fiducia e stima reciproca, condizioni che renderanno più famigliare questa collaborazione. A tal proposito, Montalbini ha confidato al Corriere di Romagna che Sara per lui è una sorella minore.

“CON QUESTO TEAM MI TROVO BENE” – Completeranno il nuovo staff, l’ex professionista Andrea Capodimonte, il preparatore atletico Sergio Savorani e il fisioterapista Gianluca Castellari. Il team avrà sede al Ct Villa Bolis di Barbiano di Cotignola, in provincia di Ravenna, a pochi minuti da casa Errani. A quanto pare, dopo un 2016 molto complicato, l’ex finalista del Roland Garros, in cerca di rilancio, ha optato per un ritorno alle origini: “Montalbini e Capodimonte mi conoscono benissimo fin da quando ero ragazzina e sono molto contenta di potermi allenare vicino a casa. Negli ultimi giorni abbiamo lavorato in maniera molto intensa, ma mi sono anche divertita. Con questo gruppo mi trovo alla grande”. La tennista romagnola, accompagnata dalla sua squadra, partirà per l’Australia il 26 Dicembre, per terminare la preparazione in vista dei primi impegni stagionali, i tornei di Brisbane ed Hobart. L’obbiettivo per il 2017 è risalire la classifica (attualmente è numero 49 del mondo), avere ancora motivazioni e giocare un tennis più aggressivo rispetto al passato. Non sarà facile trovare nuovi stimoli dopo tutto quello che ha vinto, però, a volte, il modo migliore per “RI..tornare grandi” è RI…partire dalle persone che conoscono i tuoi punti di forza e le tue debolezze.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cristina Pozzoli - 3 mesi fa

    E’ una vergogna che il tennis italiano femminile abbia questa a rappresentarlo. Per non parlare del maschile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy