#19 Pianeta Challenger

#19 Pianeta Challenger

Resoconto dei vincitori dei tornei Challenger della settimana appena trascorsa e presentazione dei 2 tornei al via oggi.

I tornei della settimana

Busan Open (Busan, Corea del Sud): Vasek Pospisil ha sollevato il primo trofeo Challenger da Vancouver 2013, dopo aver dominato a Busan senza lasciare un set. Il 26enne ha concluso una bella settimana con un trionfo per 6-1, 6-2  su Go Soeda, in soli 55 minuti per aggiudicarsi quinto titolo Challenger. L’ex numero n. 25 del mondo ritorna nella Top 100 nella classifica ATP per la prima volta dal luglio 2016, salendo di 24 posti al numero 82.

BNP Paribas Primrose (Bordeaux, Francia): la prima testa di serie Steve Darcis vince il suo decimo titolo Challenger nella decima edizione del prestigioso evento in terra. Nella cornice della rinomata Villa Primrose, Darcis ha battuto il campione dello scorso anno Rogerio Dutra Silva 7-6 (2), 4-6, 7-5 nella finale più lunga della stagione durata 2 ore e 39 minuti. Il  belga è in aumento al arriverà al n.38 per la prima volta. È solo il terzo giocatore di 33 anni che ha debuttato nelle Top 40 delle Classifica ATP  negli ultimi 40 anni unendosi al duo italiano Gianluca Pozzi (2001 ) E Paolo Lorenzi (2016). Anche a Bordeaux, il NextGenATP australiano Thanasi Kokkinakis ha giocato dopo una serie infinita di infortuni in doppio con il connazionale Alex Bolt. Nonostante abbiano perso nei quarti di finale dalle terze teste di serie Purav Raja e Divij Sharan, Kokkinakis pian piano sta tornando ad essere competitivo, come da lui dichiarato. “Non vedo l’ora di arrivare veramente in singolare”, ha dichiarato il 21enne. “Il più grande obiettivo è quello di rimanere in buona salute. Spero che i risultati verranno, ma devo rimanere in campo sano e costruire il mio carico di lavoro da lì “.

Steve Darcis

Neckarcup (Heilbronn, Germania): Filip Krajinovic ha lasciato un set in otto partite per essere incoronato campione in Challenger per la prima volta in due anni. Il serbo, proveniente dalle qualificazioni,  è riuscito a salvare tre match point in semifinale contro il sesto del seeding Guido Pella, prima di assicurare il quinto titolo Challenger con una vittoria 6-3, 6-2 su Norbert Gombos. Una lesione del polso destro gli ha fato perdere buona parte del 2016, ma la sua perseveranza sta avendo i frutti sperati e con un salto di 91 posti sarà n.203.

Filip+Krajinovic+ZXy3UP2IGYdm

Samarkand Challenger (Samarkand, Uzbekistan): Adrian Menendez-Maceiras ha vinto il suo terzo titolo Challenger con una vittoria 6-4, 6-2 su Aldin Setkic. Il 31enne vince il suo secondo titolo del 2017, dopo aver atteso un decennio prima del mese scorso a Leon, in Messico. Il decimo giocatore che vince più titoli quest’anno supera il n. 150, chiudendo al n.111.

menendez-maceiras1

Le parole dei protagonisti

 

Vasek Pospisil: “Sembra fantastico vincereil titolo a Busan, è stato un lungo viaggio e un ottimo modo per capovolgere”, ha detto il canadese. “Ho lavorato sulle cose giuste nei giorni che hanno portato all’evento e sono davvero in un bel flusso. Stavo servendo molto bene, quindi era difficile per i miei avversari brekkarmi. Ha esercitato pressione su di loro e questo mi ha dato un po ‘più spazio. Sono contento di tornare nella Top 100 e di giocare ad un livello elevato. ”

Steve Darcis: “Ho avuto un inizio difficile alla settimana, ma sono riuscito a combattere. Il mio gioco ha migliorato la partita dopo la partita, prima di una buona prestazione nel contro De Greef. Sono andato molto bene finale, quindi sono molto felice di vincere questa finale, al mio club, mi sento grande “.

Adrian Menendez-Maceiras: “Mi sento grande, ho avuto una settimana molto dura”, ha detto lo spagnolo. “Ho avuto tre partite molto lunghe nei turni precedenti, mentalmente ero esausto, ma la mia condizione fisica è ottima. Il mio recupero è stato perfetto e mi sono sentito molto meglio dalle semifinali in poi, quindi è stata una sensazione incredibile per aggiudicarmi il titolo.
“Sono nella migliore forma della mia carriera, il titolo di Leon ha dimostrato di poter vincere tornei. Ora sono più rilassato e felice in circuito, quindi devo continuare a lavorare per continuare a godere della mia passione “.

I tornei in programma

Un evento da 50.000 dollari di terra a Shymkent, in Kazakistan, esordisce nel circuito Challenger, con la prima testa di serie Konstantin Kravchuk che punta a un quarto titolo Challenger. Si gioca anche a Mestre,a due passi da Venezia, per l’evento di € 43.000 e l’australiano John Millan guida il campo di partecipanti. Gianluigi Quinzi spera di poter fare bene,dopo aver superato le qualificazioni del torneo di casa.

 St+Petersburg+Open+2010+Day+Five+Q8V1QyIOUEYm

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy