Challenger Tour: Cecchinato batte Caruso, out Donati

Challenger Tour: Cecchinato batte Caruso, out Donati

Nel Challenger di Todi avanza ai quarti Cecchinato. A Ilkey eliminato Gombos e a Blois esce Monteiro.

Si sono conclusi i primi incontri di secondo turno dei 5 tornei Challenger in corso questa settimana.

A Blois (Francia,  €43,000 +H, terra) ci sono state due eliminazioni eccellenti: quella del brasiliano Monteiro (n.98, tds 3) contro il padrone di casa Hemery (n.241) in due tie-break e quella del transalpino Robert (n.137, tds 6) nel derby opposto a Muller (wild card, n.327) in due set. Avanza in rimonta il norvegese Ruud (n.108) sull’idolo locale  Eysseric (n.277), così come il capolista del seeding Dzumhur (bosniaco, n.94) al cospetto del talentino canadese  Auger-Aliassime (special expent, n.231).

dzumhur

Nell’evento di Fergana (Uzbekustan, $75,000 +H, cemento) ci sono volute oltre tre ore al serbo Milojevic (n.211, tds 3) per avere la meglio sul padrone di casa Fayziev (n.262) che è stato tra l’altro avanti 5-2 nel set decisivo. Pochi patemi per il bielorusso Ivashka (n.204, tds 4) sul giapponese  Sekiguchi (n.370) e per il canadese  Schnur (n.244, tds 5) sul uzbeko Fomin (n.1600). Avanza in tre set il polacco Hurkacz (n.330) sul giocatore del Kirghisistan Duldaev (n.1159).

Nel torneo di Ilkley (Gram Bretagna, €127,000, erba) bella vittoria per il giovane francese Halys (n.139) che in rimonta e in tre tie-break l’ha spuntata sul russo Kravchuk (n.124, tds 7). La sorpresa di giornata è stata firmata dall’australiano Bolt (qualificato, n.438) che ha battuto la seconda testa di serie Gombos (slovacco, n.91) in due frazioni. Ha perso un match clamoroso l’indiano Bhambri (ammesso con il ranking protetto, n.226) che avanti 6-1 5-2 (30-0) si è fatto superare dall’americano Fritz (n.132). Ha rischiato, vincendo solo in rimonta, il russo Donskoy (n.96, tds 3) nei confronti dell’argentino Trungelliti (n.154).

Fritz

Visto che la finale si disputerà sabato, a Poprad Tatry (Slovacchia, €64,000 +H, terra) si sono giocati tutti i secondi turni. Da segnalare l’uscita di scena del colombiano Giraldo (n.100, tds 2) al tie-break del terzo dall’austriaco Ofner (n.224). Ok il serbo Krajinovic (n.187, tds 8) sull’ungherese Balazs (n.171). Vince 7-5 al terzo il serbo Djere (n.121, tds 3) sul ceco Kolar (n.272). Sempre vittorie in tre parziali per il ceco Pavlasek (n.147, tds 8) nel derby contro Safranek (n.201) e per lo slovacco Klizan (n.46, tds 1) al cospetto del qualificato serbo Cacic (n.528). Ad un passo dalla sconfitta si ritira l’austriaco LInzer (n.269) a favore dello spagnolo Carballes Baena (n.144, tds 6).

klizan rotterdam 2016

Infine, nella tappa italiana di Todi (€43,000 +H, terra) Marco Cecchinato (n.97, tds 2) ancora una volta si aggiudica il derby siciliano contro Salvatore Caruso (n.197) con un doppio 6-3 in 1h19′ in un match senza storia.  Al prossimo turno ci sarà il belga De Greef (n.113,tds 7) che si è sbarazzato in due set dello slovacco Kovalik (n.162) . Per Marco è importante arrivare più avanti possibile nel torneo per evitare l’uscita dalla top 100 appena conquistata. Caruso la prossima settimana sarà al via delle qualificazioni di Wimbledon.

 

Niente da fare per Matteo Donati (n.281) che si è arreso al portoghese Elias (n.110, tds 6) per 7-6(4) 6-2 in 1h34′, peccato perché l’alessandrino era in vantaggio 5-3 nel primo. Anche Donati sarà al via delle qualificazioni di Wimbledon.

Nell’ultimo match di giornata bene il capolista del seeding Lajovic (serbo, n.82) contro lo spagnolo Munar (n.263).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy