Challenger Tour: Cecchinato in finale a Roma, Fabbiano ad un passo

Challenger Tour: Cecchinato in finale a Roma, Fabbiano ad un passo

Finale per Marco Cecchinato a Roma, troverà Kovalik. Bravo Fabbiano che raggiunge la semifinale a Seul. Fuori Jaziri in Francia.

Anche questa settimana l’Italia è protagonista nei tornei Challenger.

Seconda finale consecutiva per Marco Cecchinato (136 ATP) che nel torneo di Roma garden (€64,000 +H, terra) ha piegato il qualificato tedesco Maden (254 ATP) che aveva eliminato Travaglia nei quarti, con lo score di 6-2 7-6(5) in 1h30′. Nel primo set il palermitano ha strappato per due volte il servizio, mentre nel secondo è stato molto bravo a recuperare un break di ritardo in due occasioni (2-1, 4-3), ha vinto il tie-break al terzo match point.

Nella finale di domani alle 12.00 sfiderà lo slovacco Kovalik (160 ATP) che ha vinto in rimonta sul belga Coppejans (176 ATP).

kovalik

A Seul ($100,000 +H, cemento, Corea del Sud) non ha fine il momento magico di Thomas Fabbiano (133 ATP) che ha avuto la meglio del giapponese Go Soeda (144 ATP, ma con best ranking al n.47) per 3-6 6-2 6-3 in 2h21′. Bravissimo il pugliese a recuperare un break di ritardo in avvio di secondo parziale. Domani ci sarà il belga Ruben Bemelmans (137 ATP, ex n.84) che ha avuto ragione del giapponese Moriya (200 ATP) in due semplici set.

Fabbiano_2_UsOpen2013_RayGiubilo-750x460

Nell’altra semifinale sarà sfida sud coreana tra Lee (142 ATP), che ha sfruttato il ritiro dell’israeliano Sela (117 ATP, tds 3) che ha fallito nel secondo set due match point prima di cedere il tie-break e trovarsi sotto 3-0 nel terzo, e Kwon Soon (263 ATP), che dopo aver perso la prima frazione sciupando una palla set, ha vinto in rimonta sull’americano Sarkissian (308 ATP).

Nei quarti di finale del Challenger più importante della settimana che si disputa a Aix-en-Provence (Francia, €127,000 +H, terra) esce fuori a sorpresa in meno di un’ora il capolista del seeding Jaziri (tunisino, 69 ATP) per mano dell’australiano Opelka (166 ATP), a sorpresa eliminato anche l’idolo locale Benneteau (108 ATP, tds 8) che ha fallito due occasioni per portare il match al terzo contro il portoghese Pedro Sousa (169 ATP). Pochi patemi per il francese Chardy (70 ATP, tds 3) nei confronti dell’americano Fratangelo  (127 ATP) e per l’americano Tiafoe (79 ATP, tds 4) sul transalpino Halys (134 ATP).

Tiafoe 2

Nelle semifinali dell’evento di Karshi ($75,000 +H, cemento, Uzbekistan) passano il turco Ilkel (326 ATP) autore di una grande rimonta ai danni del kazako Popko (203 ATP, tds 5) e il bielorusso Gerasimov (225 ATP) vincitore in due frazioni sull’indiano Bhambri (273 ATP).

gerasimov

Aix-en-Provence

QF: Reilly Opelka (USA) d. (1)Malek Jaziri (TUN) 63 64
QF: (4)Francis Tiafoe (USA) d. Quentin Halys (FRA) 63 76(2)
QF: (3)Jeremy Chardy (FRA) d. Bjorn Fratangelo (USA) 63 62
QF: (Alt)Pedro Sousa (POR) d. (8)Julien Benneteau (FRA) 63 75

Seul

QF: (8)Ruben Bemelmans (BEL) d. Hiroki Moriya (JPN) 63 61
QF: Thomas Fabbiano (ITA) d. Go Soeda (JPN) 36 62 63
QF: Duck Hee Lee (KOR) d. (3)Dudi Sela (ISR) 57 76(7) 30 RET
QF: Soon Woo Kwon (KOR) d. Alexander Sarkissian (USA) 67(7) 64 63

Karshi

SF: Egor Gerasimov (BLR) d. Yuki Bhambri (IND) 61 64
SF: Cem Ilkel (TUR) d. (5)Dmitry Popko (KAZ) 36 76(5) 64

Roma

SF: Jozef Kovalik (SVK) d. Kimmer Coppejans (BEL) 46 62 63
SF: Marco Cecchinato (ITA) d. (Q)Yannick Maden (GER) 62 76(5)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy