ATP Rotterdam: bene Goffin e Thiem

ATP Rotterdam: bene Goffin e Thiem

Giornata tranquilla per tutti i big: ad eccezione di Philip Kohlschreiber battuto da Martin Klizan. Dominic Thiem si porta sul 4-1 negli scontri diretti con Alexander Zverev (3-6 6-3 6-4)

Sei incontri disputati nell’ABN AMRO World Tennis Tournament di Rotterdam (ATP 500, cemento, 1.724.930 euro). Martin Klizan ha regalato agli spettatori la maggiore sorpresa, battendo il più quotato Philip Kohlschreiber. Qualche difficoltà per Grigor Dimitrov, che ha impiegato tre set per sbarazzarsi di Mischa Zverev. Nessun problema per David Goffin, terza testa di serie del tabellone: il belga si è imposto 6-3 6-2 su Andrey Kuznetsov.

 

 

KLIZAN VS KOHLSCHREIBER – Il match si fa fin da subito duro per il tedesco, che non riesce a scrollarsi di dosso il 27enne slovacco. Il numero 73 del mondo costringe Kohlschreiber al tiebreak. Anche nel miniset le differenze fra i due sono sottili. La spunta 7-5 il numero 33 del mondo. Il secondo parziale segue i turni di battuta fino al decimo gioco. Qui Klizan si crea tre chance consecutive per il break, che mette a referto alla seconda occasione. Nel set cruciale dell’incontro Kohlschreiber esce mentalmente dal campo, dato che perde la battuta al primo gioco. La ritroverà soltanto sul 4-0, quando ormai il rivale è praticamente qualificato per il turno successivo.

 

 

DIMITROV VS ZVEREV M – Anche in questa partita l’equilibrio, almeno inizialmente, recita la parte del leone. Infatti nessuno dei due contendenti porta a casa il game di battuta a zero. Il tiebreak, perciò, è inevitabile. Sull’1-2 e servizio Dimitrov, il bulgaro perde due servizi di fila. A questo punto, il più grande dei fratelli Zverev riesce a chiudere la pratica con un 7-4. Alla ripersa del gioco alza notevolmente il suo livello di gioco: prima annulla una palla break, poi piazza l’allungo che lo porta sul 4-2. Nel terzo e decisivo set, la partita vive il suo miglior momento. Sul 2-3 e servizio Zverev cede la battuta, ma nel game seguente Dimitrov ricambia la cortesia. Tutto lascia intendere che verrà giocato un altro tiebreak. Invece, il numero 12 del mondo cambia marcia nel settimo gioco, facendo il break alla seconda occasione.

 

KUZNETSOV VS GOFFIN – È servita poco più di un’ora a belga per accedere al turno successivo, dove sfiderà la wildcard Robin Haase. A farne le spese è stato il russo Andrey Kuznetsov. Il numero 54 del mondo si è di fatto consegnato all’avversario tra la fine del primo set e l’inizio del secondo, perdendo tre giochi di fila: sul 3-5, quello di apertura del parziale successivo e sull’1-2.

 

ZVEREV A VS THIEM – Senza dubbio la partita più attesa. Il quinto scontro tra due campioni del futuro l’ha portato a casa Dominic Thiem, che adesso guida 4-1 nei testa a testa. Il numero 8 del mondo inizia al peggio il suo incontro, dato che si fa breakkare nei suoi primi due turni al servizio. Zverev sul 4-0 ha un calo di concentrazione, ciò permette aThiem di recuperare un break di svantaggio. Ma non basta perché il tedesco chiude 6-3. Nel secondo parziale la svolta interviene nei game centrali. Nel sesto il numero 18 del mondo non converte due chance per rubare il servizio. Invece, nel settimo Thiem alla seconda occasione passa e firma il 4-2 e servizio. Nel terzo set i due ragazzini terribili si scambiano il servizio nel terzo e nel quarto gioco. Il 23enne austriaco chiude la pratica poco dopo, nel decimo game, quando firma il break del 5-4.

 

ABN AMRO World Tennis Tournament di Rotterdam (ATP 500, cemento, 1.724.930 euro), risultati finali:

[Q] E. Donskoy b. [Q] P. H. Herbert 6-6, 7-6 (4)

[3] D. Goffin b. A. Kuznetsov 6-3 6-2

R. Gasquet b. V. Troicki 6-4 6-2

M. Klizan b. P.Kohlschreiber 6-7 6-4 6-1

[5] G. Dimitrov b. M. Zverev 6-7 6-2 6-4

[2] D. Thiem b. A. Zverev 3-6 6-3 6-4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy