Atp Shenzhen: Verdasco fa fuori Murray, semifinale e best ranking per Herbert

Atp Shenzhen: Verdasco fa fuori Murray, semifinale e best ranking per Herbert

Vittoria in due set per Fernando Verdasco, che bissa il successo ottenuto agli Us Open ed estromette dal torneo l’ex numero uno al mondo. Lo spagnolo troverà in semifinale la sorpresa Nishioka. Nella parte bassa del tabellone, si sfideranno de Minaur ed Herbert.

di Antonio Sepe

Fernando Verdasco si concede il bis e batte Murray per la seconda volta in un mese. Dopo il trionfo a Flushing Meadows, il tennista iberico si è imposto anche in quel di Shenzhen, nel match valevole per i quarti di finale, dove l’ex numero uno al mondo era addirittura dato per favorito dai bookmakers, probabilmente anche in virtù della sorprendente vittoria ai danni di Goffin, testa di serie numero uno. Andy Murray era infatti approdato ai quarti di finale, sconfiggendo brillantemente Goffin in due set, dopo aver però faticato al primo turno contro la wild card Zhang. Discorso simile per Verdasco, che ha ceduto un set a Taro Daniel al secondo turno, ma tutto sommato non ha faticato più di tanto per superare i due turni. Andy Murray Wimbledon 2016

Nella giornata odierna, come accaduto agli Us Open, Murray non è riuscito a trovare le contromisure al gioco del suo avversario, il quale lo ha messo molto in difficoltà con il servizio, 11 aces ed appena 5 punti persi con la prima in campo, e con il suo gioco offensivo. Nonostante Andy non abbia giocato obiettivamente male tanto che entrambi i set sono stati abbastanza equilibrati e per un’ora e 40 minuti di gioco ci sia stata partita, lo spagnolo nel complesso è risultato superiore e si è qualificato per la semifinale.

Nel primo set, dopo uno scambio di break in apertura, Murray ha avuto due palle break per andare a servire per il set, ma non è riuscito a sfruttarne neppure una e dunque è stato il suo avversario a rendersi pericoloso nel gioco seguente, mettendo a segno il break decisivo che gli ha consegnato il primo parziale. Nel secondo set, invece, il tennista britannico non è stato capace di impensierire in nessun modo Verdasco, il quale ha dominato al servizio e, convertendo una delle 5 palle break avute a disposizione, ha staccato il pass per il penultimo atto del torneo. Terza semifinale in stagione per lo spagnolo, che si è arreso a Fognini a Bastad, mentre a Rio de Janeiro si è spinto fino in finale per poi perdere da Schwartzman.

Sulla strada di Verdasco ora ci sarà Yoshihito Nishioka, che partito dalle qualificazioni, ha sconfitto in successione nel main draw Kudla, Shapovalov e Norrie, riuscendo a centrare un’inaspettata semifinale. Il giapponese, che in passato è stato anche numero 58 del ranking ma poi è stato fermato dagli infortuni, ha avuto la meglio quest’oggi di Norrie, imponendosi in un’ora e mezza di gioco circa. A separarlo dalla prima finale in carriera ci sarà Fernando Verdasco, ma comunque il torneo del giocatore nipponico può essere considerato già molto buono, in quanto gli frutterà un balzo di ben 39 posizioni in classifica.

Per quanto riguarda la parte bassa del tabellone, sono approdati in semifinale due giocatori piuttosto diversi tra loro che stanno però disputando un ottimo torneo e, a dir la verità, anche un’ottima stagione.

Da una parte troviamo l’australiano de Minaur, classe 1999, che ha già disputato due finali quest’anno, entrambe perse a Sydney e Washington, ma è in rampa di lancio e non sembra voler arrestare la sua corsa. Quest’oggi ha prevalso in due set ai danni di Dzumhur, complicandosi un po’ la vita non sfruttando alcune ghiotte occasioni, ma riuscendo comunque a portare a casa la vittoria.

Dall’altra parte c’è Pierre-Hugues Herbert, che dopo la brillante vittoria su Tsitsipas nel turno precedente, ha dovuto faticare per ben due ore e tre quarti per avere la meglio dello spagnolo Ramos-Vinolas. I due hanno dato vita ad un match grandioso, risoltosi solamente 6-4 al terzo in favore del francese, dopo che i primi due parziali si erano conclusi al tie-break. Grazie a questo trionfo, Herbert vola in semifinale e raggiunge momentaneamente la 58ª piazza della classifica, suo best ranking personale. A separarlo dalla sua seconda finale in carriera, ci sarà il tennista che lo ha estromesso da Wimbledon – appunto, de Minaur – contro il quale non partirà favorito secondo i bookmakers. Appuntamento a domattina ore 11 italiane.

I risultati: 

Atp Shenzhen – Quarti di finale

[5] F. Verdasco b. [WC] A. Murray 6-4 6-4

[Q] Y. Nishioka b. C. Norrie 7-6 [2] 6-2

[7] A. de Minaur b. [4] D. Dzumhur 6-3 7-6 [7]

P. Herbert b. A. Ramos-Vinolas 6-7 [6] 7-6 [1] 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy