Atp Tokyo: Medvedev batte Shapovalov e vola in finale. Ad attenderlo un Kei Nishikori on fire

Atp Tokyo: Medvedev batte Shapovalov e vola in finale. Ad attenderlo un Kei Nishikori on fire

Impressionante Daniil Medvedev, che batte con un periodico 6-3 Shapovalov e centra la finale, la terza in stagione. Il russo dovrà vedersela con Kei Nishikori, che ha superato in due set Richard Gasquet ed andrà a caccia del terzo titolo a Tokyo.

di Antonio Sepe

STREPITOSO MEDVEDEV- Terza finale del 2018 e seconda partendo dalle qualificazioni per Daniil Medvedev, che quando imbecca la settimana giusta può essere davvero un pericolo per chiunque. Dopo la convincente vittoria arrivata ieri contro Raonic, nella giornata odierna la sua vittima è stata ancora una volta canadese e corrisponde al nome di Denis Shapovalov. Al di là del punteggio, che già dice tanto, desta molto scalpore la prestazione dominante del russo, che ha giganteggiato in campo, limitando le possibilità del suo avversario ed imponendo il suo gioco. Ben 12 gli aces di Medvedev, che ha servito molto bene ed ha insistito parecchio sui punti deboli del suo avversario, mettendo a segno ben tre break e prevalendo con un duplice 6-3. Rimandato, invece, Shapovalov, che dopo la sofferta vittoria al turno precedente contro Struff, manca ancora una volta l’appuntamento con una finale Atp. Premesso che l’avversario odierno era tutt’altro che comodo, il canadese è risultato troppo falloso ed incapace di trovare una soluzione per cambiare l’andamento del match. Per ciò che concerne la sfida di quest’oggi, dominio di Medvedev già a partire dal primo set, dove il russo ha piazzato un break in apertura, che gli ha permesso di comandare le manovre. Dopo non aver capitalizzato una chance per il doppio break, Daniil ha dovuto fronteggiare una palla break nell’ottavo gioco, senza però aver problemi ad annullarla ed a chiudere il primo set nel game seguente, mettendo a segno un secondo break per il 6-3 finale. Secondo parziale, invece, davvero a senso unico con il nativo di Mosca che si è aggiudicato 12 dei primi 13 punti, ottenendo il break decisivo che gli ha permssso di imporsi 6-3 e chiudendo con appena due punti persi al servizio. Finale e best ranking, dunque, per Medvedev, che volerà alla 27ª posizione, mentre in caso di vittoria raggiungerebbe addirittura la piazza numero 22. L’avversario che dovrà affrontare domani, però, appare alquanto difficile da battere.

NISHIKORI PADRONE DI CASA- Kei Nishikori è ormai un tennista più che ritrovato ed i risultati ottenuti nel 2018 non fanno che avvalorare ancora di più questa tesi. A secco di titoli dal lontano 2016, domani il giapponese avrà l’occasione di tornare alla vittoria a livello Atp e potrà farlo proprio in casa sua, in quel di Tokyo, dove in passato ha già trionfato due volte. A separarlo dal trofeo c’è l’ostico Daniil Medvedev, che Nishikori ha già battuto quest’anno a Montecarlo, ma i segnali che il giapponese ha inviato negli ultimi match e le recenti prestazioni, compresa quella odierna contro Gasquet, non destano assolutamente preoccupazione. Nishikori partirà quindi favorito e non vorrà lasciarsi scappare la possibilità di vincere domani per nessuna ragione. Un’eventuale vittoria, infatti, oltre al ritorno ad assaporare un trofeo Atp, sancirebbe anche la posizione numero 11 nel ranking per Kei, il quale scavalcherebbe Goffin e potrebbe concretamente tentare l’assalto alla Top 10. Nella giornata odierna, Nishikori ha superato piuttosto agevolmente Richard Gasquet, dominando con il servizio ed offrendo l’usuale prova di solidità, caratterizzata da pochi errori ed un gioco molto vario che spesso gli permette di mettere in discesa lo scambio e poi chiudere magari con un vincente. Primo set dove il nipponico ha mancato ben tre palle break, salvo poi vincere senza patemi il tie-break per 7 punti a 2, mettendo fine ad una striscia positiva del suo avversario, reduce da 5 tie-break vinti negli ultimi tre incontri. Nel secondo parziale, invece, il francese è, di fatto, uscito dal campo ed ha steso il tappeto rosso al suo avversario, che ha chiuso 6-1 e, dopo un’ora e mezza di gioco, ha staccato il pass per la seconda finale dell’anno.

Atp Tokyo – Semifinale

[Q] D. Medvedev b. D. Shapovalov 6-3 6-3

[3] K. Nishikori b. [8] R. Gasquet 7-6 [2] 6-1

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cristiano Zatini - 2 mesi fa

    Farà un bel allenamento… ah ah ah ah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Branka Gencic - 2 mesi fa

    “NISHIKORI PADRONE DI CASA” !!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nishikori in casa non si farà battere facilmente…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy