Circuito Atp: un ottimo Travaglia si arrende in extremis a Ferrer, Lorenzi out con Djere

Circuito Atp: un ottimo Travaglia si arrende in extremis a Ferrer, Lorenzi out con Djere

Ad Anversa, nonostante un match quasi perfetto, l’azzurro Travaglia si arrende a David Ferrer al tie-break del terzo set dopo aver fallito un match point sul 54. A Mosca, Paolo Lorenzi esce di scena per mano del serbo Djere, anche lui dopo aver mancato un match point.

di Antonio Sepe

PECCATO TRAVAGLIA- Si infrange sul più bello la favola Travaglia che, dopo esser stato autore di una stagione fantastica, la quale qualche giorno fa ha ricevuto la ciliegina sulla torta, vale a dire la qualificazione al torneo di Anversa, ha perso in tre set dallo spagnolo Ferrer, dopo aver mancato un match point sul 54. La prestazione dell’italiano é stata decisamente buona, ma purtroppo dall’altra parte dellla rete c’era un giocatore con tanta esperienza alle spalle e, tra i tanti risultati ottenuti, finalista slam e vincitore di diversi Masters 1000. Nonostante un buon rendimento con la prima di servizio e delle percentuali niente male in risposta, Steto ha pagato caro i tanti, troppi, doppi falli e la scarsa percentuale di punti vinti con la seconda, che non é stata di certo l’arma vincente dell’azzurro. Nel primo set, dopo circa 45 minuti di equilibrio, Travaglia ha piazzato il break decisivo nel  decimo gioco e si è aggiudicato il primo set per 6 giochi a 4. Nella seconda frazione di gioco, l’azzurro è partito decisamente male e si è ritrovato in poco tempo sotto 51, peraltro dovendo fronteggiare due set point, ma poi è riuscito a risalire la china, senza però essere capace di ribaltare completamente la situazione e cedendo 64. Infine, nella frazione finale, non ci sono stati break, ma l’unica palla break é stata concessa dallo spagnolo sul 54, che ha quindi dovuto annullare un match point a Travaglia, riuscendovi e spedendo il set al tie-break: qui, non c’è stata partita e Ferrer ha chiuso 73 conquistando dunque un sudato accesso al secondo turno. 

OUT LORENZI- Continua la crisi di risultati per quanto riguarda Paolo Lorenzi, che dopo un ottimo torneo disputato a Flushing Meadows, ha rimediato 5 sconfitte consecutive in altrettanti tornei, peraltro contro avversari non del tutto irresistibili. La sconfitta odierna é arrivata contro il serbo Djere, che quest’anno aveva già sconfitto l’azzurro nel Challenger di Istanbul, ed oggi si è ripetuto dopo quasi 3 ore di lotta, che ha visto l’epilogo solamente al terzo set terminato 64 dopo un estenuante sfida. Nel primo set, il senese è riuscito ad avere la meglio grazie ad un break strappato in apertura ed ha chiuso 64; nel secondo parziale, invece, dopo due set point annullati sul 65, Lorenzi ha avuto un match point sul 65 nel tie-break, ma dopo averlo mancato, ha ceduto il set al suo avversario, che ha chiuso il tie-break per 11 punti a 9 solo al sesto set point. Nel set finale, malgrado un break di vantaggio ottenuto in apertura, l’azzurro è calato fisicamente e, complice anche il servizio che non gli ha dato lo stesso aiuto di sempre, ha subito un parziale di 6 giochi a 2 ed ha dovuto salutare anzitempo il torneo che si disputa in Russia. Al secondo turno, il serbo Djere affronterà il vincente del match tra Basic e Kavcic.

Paolo Lorenzi
Paolo Lorenzi

ATP ANVERSA- In Belgio, vittorie decisamente convincenti per quanto riguarda i qualificati De Schepper e Tsitsipas, che diversamente da Travaglia hanno passato il turno e lo hanno fatto in maniera decisamente brillante. Il primo, francese, ha demolito il qualificato Sektic lasciando al suo avversario solamente 3 giochi; il secondo, invece, in rampa di lancio ma con una classifica non ancora sufficientemente buona da permettergli di entrare direttamente nel main draw, ha surclassato Pablo Cuevas, a secco di vittorie addirittura dal Roland Garros. A sorpresa, out il NextGen Shapovalov, che ha ceduto in due set ad un altro NextGen, passato un po’ più in sordina, vale a dire Escobedo, mentre hanno passato il turno Tiafoe, Laaksonen e Sousa.

Il giovane Tsitsipas
Il giovane Tsitsipas

ATP MOSCA- In Russia, a sorpresa, eliminato il NextGen Rublev, secondo nella Race to Milan, che oggi ha ceduto il passo al serbo Krajinovic, giocatori proveniente dalle qualificazioni. Entrambi i set sono stati molto equilibrati e pieni di palle break, ma alla fine a spuntarla é stato in entrambi i casi il serbo, che nella prima frazione ha messo a segno il break nel dodicesimo gioco e nella seconda, dopo aver annullato due set point al suo avversario nel tie-break, ha chiuso per 8 punti a 6 ed ha conquistato l’accesso al secondo turno. Nell’altro match disputato, il lituano Berankis ha sconfitto in due set Dusan Lajovic ed affronterà al secondo turno proprio il serbo Krajinovic, connazionale dell’avversario battuto oggi. 

ATP STOCCOLMA- In Svezia, vittorie molto agevoli per Verdasco e Chung, che hanno entrambi superato il turno in due set, perdendo pochi games. Più sofferto invece il trionfo dell’estone Zopp, che ha dovuto faticare ben tre set per un totale di un’ora e 40 minuti di gioco per approdare al secondo turno. Sarà infine lo svedese Ymer l’avversario di Fabio Fognini, in quanto oggi ha superato in tre parziali Leonardo Mayer, che non ha saputo tenere testa al giocatore di casa ed è stato estromesso dal torneo.

Atp Anversa – Primo turno

Laaksonen d Dolgopolov 62 76 (5)

Sousa d Paire 64 67 (2) 75

Tiafoe d Mayer 63 64

Escobedo d Shapovalov 76 (5) 64

Tsitsipas d Cuevas 61 64

De Schepper d Sektic 62 61

Ferrer d Travaglia 46 64 76 (3)

Atp Mosca – Primo turno

Djere d Lorenzi 46 76 (9) 64

Berankis d Lajovic 63 76 (2)

Krajinovic d Rublev 75 76 (6)

Atp Stoccolma – Primo turno

Chung d Fucsovics 63 62

Verdasco d Haase 63 61

Zopp d Lacko 64 67 (1) 62

Ymer d Mayer 64 36 75

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy