Le dichiarazioni di Nadal e Shapovalov sul loro incontro

Le dichiarazioni di Nadal e Shapovalov sul loro incontro

Vediamo cosa hanno dichiarato Rafa Nadal e Denis Shapovalov, al termine dell’incontro di terzo turno degli Internazionali BNL d’Italia, vinto dal maiorchino in due set

di Gabriele Congedo

Rafa Nadal si è aggiudicato la sfida fra mancini, vincendo, sul centrale del foro italico, l’incontro di terzo turno degli Internazionali BNL d’Italia contro Denis Shapovalov, con il punteggio di 6/4 6/1. Tutto un altro match rispetto a quello disputato a Montreal lo scorso anno, vinto dal canadese in quell’occasione.

“Sicuramente la differenza principale, la più importante, è stata la superficie” ha dichiarato Nadal. “Credo di aver giocato un match solido; ho servito molto bene, e ho avuto molte palle break sul suo servizio nel primo set, quindi ero fiducioso che prima o poi sarei riuscito a fare il break. Ed il match è continuato così, anche se, forse, nel secondo set, lui è un po’ calato al servizio”. Ora Nadal giocherà il suo quarto di finale contro Fabio Fognini“Mi preparerò per il prossimo match come sempre faccio, ma, ovviamente, sarà un match difficile, contro un gran giocatore dotato di un grande talento, spero di poter dare il meglio ed avanzare ancora in questo torneo”. Infine, dopo un simpatico siparietto con il giornalista riguardo l’altezza di David Goffin (definito “non poi così basso” da Nadal), il n. 2 del mondo spende alcune parole per il suo avversario di oggi“Se mi chiedete quale consiglio io possa dargli, beh, non ha bisogno di nessun consiglio, questa è la realtà; è un grande giocatore sotto tutti gli aspetti, ha forse solo bisogno di un po’ più di tempo, ma forse nemmeno tanto. E’ bravo, è veramente bravo”.

Parole di elogio per Nadal sono puntualmente arrivate anche dallo sconfitto, Denis Shapovalov. Credo che Rafa abbia giocato alla grande oggi, ed in generale, sta giocando a un livello altissimo tutta la stagione su terra; oggi è stato semplicemente troppo più bravo di me. Per quello che mi riguarda, non credo di aver giocato male oggi. E’ stato un match tirato, specialmente il primo set. E’ vero, qui a Roma la superficie è molto più lenta che a Madrid, ma non posso certo dar la colpa alla superficie per un match perso, c’era per me così come per lui. Ma voglio rivedere questo match, per migliorarmi. Ho avuto la sensazione che avrei potuto attaccare un po’ di più, colpire la palla con più anticipo, e credo, specialmente nel secondo set, che lui mi abbia tenuto un po’ troppo dietro la riga di fondo”. 

Sulla sua condizione fisica dopo tanti match giocati, il 19enne canadese ha commentato: “Si, ho giocato molto, avrei voluto entrare in campo oggi un po’ più riposato, ma non posso farci molto. Il punto è che contro Rafa sai che dovrai giocare punti lunghi e match lunghi, e che devi giocartela su ogni singolo punto; quindi si, forse essere stato più riposato avrebbe potuto aiutarmi, ma di certo non avrebbe cambiato il risultato: Rafa è stato più bravo, punto“. Infine, riguardo le parole spese oggi da Nadal su di lui, Denis ha commentato: “Oh beh, lo apprezzo molto, ha un valore speciale, detto da una leggenda come lui“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy