Newport, in semifinale ci vanno Ram e Smith. Dustin Brown ai quarti

Newport, in semifinale ci vanno Ram e Smith. Dustin Brown ai quarti

Il primo semifinalista dell’Hall of Fame Tennis Championships è Rajeev Ram, il campione del 2009 ha sconfitto in rimonta la tds numero 5 Adrian Mannarino (2-6, 7-6, 7-6).

Nel primo parziale il pupillo di Bryan Smith non riesce a sfruttare neanche una delle dodici palle break a disposizione, infatti l’incredulo francese ne approfitta al quarto gioco, quando riesce a strappargli il servizio. Il ragazzo di Soisy-Sous-Montomorency rischia nel settimo game, andando sotto 0-40, ma grazie a cinque punti consecutivi riesce a salvarsi. In apertura del secondo parziale lo statunitense mette subito la testa avanti, grazie ad un’abile difesa che costringe il rivale a giocare profondamente, ergo all’errore.

La caparbietà del transalpino viene ripagata nel decimo gioco, dato che un colpo dell’avversario termina fuori per una questione di centimetri. Non accade più nulla fino al tie break: Ram riesce ad assestare per primo il mini break, ma dopo è costretto a fronteggiare con successo un match point sul 6-7 (servizio a favore), l’allungo decisivo lo piazza sull’otto pari. Nel terzo set i due perdono rispettivamente la battuta nel primo e nel sesto gioco, quindi sarà il tie break a nominare il vincitore. Nel secondo mini set dell’incontro Mannarino non può nulla di fronte ad un Ram superbo, che piazza un paio di passanti da urlo e chiude i conti con il più classico dei serve and volley.
388538-john-patrick-smith

Accede al turno successivo anche Jhon-Patrick Smith, che si sbarazza del numero 116 del ranking Tatsuma Ito (6-3, 6-7, 6-3). La tds n. 10 del tabellone parte in quarta: tiene il servizio a zero nel primo game ed in quello successivo breakka l’avversario alla seconda chance. Questo vantaggio lo gasa e gli permette di condurre in porto il primo parziale. L’incontro assume una piega diversa nel secondo set: nel quarto game Smith è costretto a salvare tre palle break e nel tie break Ito riesce a pareggiare i conti.

Il terzo set scivola via in tutta fretta fino momento della verità. 3-4 Ito e servizio, sul 30 pari Smith realizza un lob da antologia e sul punto successivo viene favorito da una volè smisurata del rivale, che di fatto gli consegna la vittoria. I numeri: 15 ace, 81% dei punti realizzati con la prima e 2/4 nei break point.

Nel tardo pomeriggio italiano è stata recuperata l’ultima partita degli ottavi, Dustin Brown ha battuto la tds n. 6 Sam Querrey per 6-2, 4-6, 6-4.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy