Next Gen Finals 2018: De Minaur sconfigge Caruana. Bene Tiafoe

Next Gen Finals 2018: De Minaur sconfigge Caruana. Bene Tiafoe

Nel match di esordio Liam Caruana è stato sconfitto nettamente in tre set da Alex De Minaur. Mentre Frances Tiafoe ha avuto ragione di Hubert Hurkacz al quarto set.

di Redazione Tennis Circus

Le cronache:

A.De Minaur b. L.Caruana 4-1 4-1 4-2

Liam Caruana, nella partita di esordio, è stato sconfitto da Alex De Minaur. In merito alla prima frazione, l’italiano ha subito concesso tre palle break nel game di apertura, di cui la terza si è rivelata fatale. L’australiano, invece, ha condotto il successivo game di battuta senza concedere evidenti occasioni. Nelle fasi di palleggio è sembrata palese la maggiore varietà di colpi di De Minaur, il quale ha saputo prendere l’iniziativa con scioltezza ed infierire appena ne ha avuto la possibilità. Al terzo gioco Caruana ha avuto ancora problemi al servizio, finendo per cedere il secondo break di fila, a zero. De Minaur si è così aggiudicato il set per 4-1. Riguardo la seconda frazione, non è mutato di molto il tenore della gara, sebbene il rendimento di Caruana al servizio sia sensibilmente migliorato. L’australiano ha comunque mantenuto il comando delle operazioni, costringendo Caruana a praticare un tennis prevalentemente conservativo. Ai vantaggi del quarto gioco l’australiano si è guadagnato il break e nel game successivo ha conseguito la vittoria del set per 4-1, pur avendo dovuto annullare una palla del contro break. Relativamente al terzo parziale, l’azzurro ha iniziato bene, conservando il game di battuta con autorevolezza. Ma al terzo gioco la pressione di De Minaur al suo servizio si è fatta sentire, tanto da obbligarlo a consegnargli il break. In seguito, l’italiano ha cercato di rendersi pericoloso e di colmare lo svantaggio, tuttavia, ma non è riuscito nel suo intento, cedendo definitivamente il set per 4-2 e la partita.

F.Tiafoe b. H.Hurkacz 4-1 4-2 2-4 4-3(12-10)

Frances Tiafoe si è imposto su Hubert Hurkacz senza incontrare particolari impedimenti. Nel corso della prima frazione ha avuto la meglio in gran parte dei duelli da fondo campo ed ha saputo gestire i turni di battuta in maniera pressoché perfetta. Il suo avversario, di contro, non è stato in grado di contenere il gioco arrembante di Tiafoe, tanto da rimanere schiacciato ben oltre la linea di fondo campo, con la sola possibilità di compiere velleitarie azioni di recupero. Al quarto game ha consegnato a Tiafoe il primo break della gara, con cui l’americano si è aggiudicato la prima partita per 4-1. Il secondo parziale si è svolto senza soluzioni di continuità rispetto al precedente. Tiafoe ha quindi continuato a detenere il comando delle operazioni, lasciando al polacco marginali spazi di manovra. Con un break raggiunto al quinto game si è aggiudicato il set per 4-2. Per quanto riguarda la terza frazione, ha avuto un andamento incerto, in quanto Hurkacz è entrato con maggiore convinzione negli scambi e in occasione delle risposte al servizio dell’americano, dando vita ad una contesa più equilibrata. Al quinto gioco ha raggiunto il primo break dell’incontro, che gli ha permesso di vincere il parziale per 4-2. L’equilibrio è continuato anche nella quarta partita, tanto da decidersi al tie break, dove però Tiafoe ha vanificato i tentativi di rimonta del polacco, imponendosi per 12-10 e conseguendo la vittoria dell’incontro.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy