Rafael Nadal: “Non sono ancora al top”

Rafael Nadal: “Non sono ancora al top”

Rafael Nadal in questi giorni si trova a Rio de Janeiro per disputare l’Atp 500 che avrà inizio la prossima settimana. Il maiorchino, detentore del titolo, torna sulla sua amata terra rossa, dopo i quarti raggiunti sul cemento degli Australian Open. Lo scorso anno il torneo brasiliano per Rafa si rivelò tutt’altro che una passeggiata, ricorderete infatti che in semifinale fu anche costretto ad annullare match point a Pablo Andujar.

SocialFr

Al momento niente è scontato per Nadal; egli stesso infatti recentemente ha dichiarato “Vengo dalla sconfitta nei quarti di finale in Australia, sono stato eliminato al primo turno a Doha e in 7 mesi ho giocato davvero poco, tuttavia sto lavorando duro per tornare al meglio. Non considero il fisico come un rivale, mi ha aiutato in tutta la mia carriera, mi ha permesso di arrivare dove sono . Se non si sta bene fisicamente è impossibile far bene in mancanza di continuità e confidenza”.

nadal_win-0906getty_630
Inoltre il numero tre del mondo parlando della sua vita afferma:” una delle cose che ho sempre detto durante la mia carriera è che nonostante da 16 anni sono sempre in viaggio e concentrato sul tennis, non perdo mai occasione per godermi la vita. Quando sono a casa passo bei momenti con la famiglia e gli amici. Quando sono in giro per i tornei cerco di divertirmi con le varie attività. Molti dicono che bisogna fare molti sacrifici per diventare professionisti. Tuttavia io  ho fatto ciò che volevo ma allo stesso tempo mi sono anche divertito.
“Non ho nessuna aspettativa per una finale con Ferrer, penso solo al match di martedì che si giocherà in condizioni estreme.
Inoltre, gli avversari sono pericolosi, hanno già disputato i tornei di Quito e San Paulo, mentre io non ho giocato. Ora sto bene fisicamente. Non so se sono in grado di vincere qui. Cercherò di essere pronto per avere buone probabilità, e dopo martedì, staremo a vedere cosa succede”– ha detto. Nonostante  Rafa non sia al top,  siamo sicuri che lotterà fino all’ultimo punto per alzare al cielo l’ennesimo trofeo di una splendida carriera.
rafa-nadal
Per concludere non si poteva tralasciare l’argomento Carnevale di Rio, tradizionale evento che andrà in scena proprio in questi giorni. Nadal arrivato già sul posto, prenderà parte domani alla sfilata con la “Unidos da Vilodouro” (Gruppo Speciale delle Scuole di Samba)  insieme a David Ferrer e Gustavo Kuerten. Queste le sue parole:” il Carnevale non influisce in alcun modo sulle mie performance. Ringrazio il torneo che mi ha permesso di vivere questo momento, è qualcosa di speciale. Tutti dicono che è qualcosa di davvero indimenticabile. Il Carnevale brasiliano è visto come uno degli eventi più affascinanti del mondo dunque per me è un piacere essere presente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy