Roger Federer: “Kyrgios merita un’altra possibilità”

Roger Federer: “Kyrgios merita un’altra possibilità”

Roger Federer dopo aver perso da Raonic a Brisbane si esprime su Kyrgios “Mi sembra si sia comportato bene agli IPTL, l’ho visto giocare benissimo, rappresenta una boccata d’aria fresca per il tennis” e sulla finale di Doha “Per certi versi è sorprendente, non che Novak abbia vinto, vista la sua forma degli ultimi tempi, ma che abbia vinto con un tale risultato. Probabilmente è stato favorito dalla velocità dei campi. Questo tipo di campi infatti avantaggiano chi comanda il gioco da fondo”.

Nell’intervista dopo la finale persa a Brisbane per 6-4 6-4 da Milos Raonic Roger Federer si è lasciato andare ad alcune considerazioni sul mondo del tennis.

L’elvetico, che nel passato si era espresso duramente riguardo all’atteggiamento che Nick Kyrgios aveva avuto col connazionale Stan Wawrinka, dice ora parlando del 20enne australiano-classe ’95- che non è troppo tardi per redimersi agli occhi di un pubblico che non lo apprezza.
“A me è sempre piaciuto il suo gioco, ha solo esagerato un paio di volte, penso che con l’esperienza non accadrà più. Non ho letto niente ultimamente a riguardo, ovviamente di chiacchere durante l’estate ce ne sono state tante.
Mi sembra si sia comportato bene agli IPTL prima- in cui era addirittura in squadra con Stan- e alla Hopman Cup ora. L’ho visto giocare benissimo, e credo che il suo tennis non ci deluderà. Rappresenta una boccata d’aria fresca per il tennis.

Federer dice di essere soddisfatto della quantità di match conquistati a Brisbane, in questa prima settimana del 2016, e anche del lavoro col suo nuovo coach Ivan Ljubicic.
La prossima tappa sarà Melbourne, dove Roger completerà la preparazione per il 17esimo Australia Open, e si unirà ai finalisti di Doha, Novak Djokovic e Rafa Nadal. Si è detto stupito del severo risultato che il serbo ha avuto su Rafa(6-1 6-2) e d’altronde Nadal stesso ha ammesso che Djokovic ha fatto ogni cosa alla perfezione. “Non ho mai visto nessuno giocare a questi livelli” ha ammesso l’iberico.
Tali apprezzamenti fra top players sono rari– osserva Roger- Per certi versi è sorprendente, non che Novak abbia vinto, vista la sua forma degli ultimi tempi, ma che abbia vinto con un tale risultato. Probabilmente è stato favorito dalla velocità dei campi. Questo tipo di campi infatti avantaggiano chi comanda il gioco da fondo. In Australia invece sarà diverso, continente diverso, campi diversi. Djokovic comunque resta il favorito anche agli Australian Open, anche perché sta giocando in un modo mai visto prima nel mondo del tennis”.

Milos Raonic, campione a Brisbane proprio contro Roger, che ha raggiunto il suo best ranking di n°4 nel Maggio dell’anno scorso, era appena rientrato da un infortunio al piede.
Dopo il risultato a Brisbane si dice molto fiducioso riguardo ai prossimi risultati Slam. Ha infatti decisamente cominciato bene la stagione, che ha coinciso con la nuova collaborazione con la “star” spagnola Carlos Moya e con il nuovo gioco “inaugurato” a Brisbane che prevede molte più discese a rete.
Dice il canadese in Conferenza Stampa “E’ bellissimo aver vinto il mio primo Roy Emerson Trophy, soprattutto considerati i nove mesi che l’hanno preceduto. Dopo l’orgoglio di aver raggiunto la finale, battere Federer è stata la ciliegina sulla torta, sono molto fiero di essere riuscito a mostrare al mondo e a me stesso cosa sono in grado di fare”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy