Roger Federer si assicura un posto alle ATP Tour Finals

Roger Federer si assicura un posto alle ATP Tour Finals

Il “sempreverde” Roger Federer ha prenotato il suo posto alle ATP World Tour Finals, aggiungendosi al numero uno del mondo Novak Djokovic e ad Andy Murray come giocatore all’evento londinese di fine stagione.

Roger Federer è ormai diventato un habituè delle ATP World Tour Finals, il torneo di fine anno che si disputa tra i primi otto giocatori della race, dato che questo sarà il quattordicesimo anno consecutivo in cui parteciperà: infatti, dopo aver battuto Isner nella nottata italiana (ed essersi qualificato per i quarti degli U.S. Open), lo svizzero si è assicurato un posto all’ultimo evento della stagione di quest’anno.

Il trentaquattrenne di Basilea sta giocando forse il più bel tennis della sua illustre carriera, e questo lo porta ad essere un candidato d’obbligo per il titolo finale, date anche le due, delle sue sei, vittorie nel recente passato (2010 e 2011) alla O2 Arena. Lo svizzero aveva raggiunto la finale anche l’anno scorso, ma è stato obbligato al ritiro da un infortunio alla schiena dichiarato poco prima di giocarla contro Djokovic.

Altri cinque posti sono disponibili per l’evento d’elite di fine anno; il vincitore del Roland Garros Stan Wawrinka è in lizza per un posto, assieme agli spagnoli Ferrer e Nadal e al giapponese Nishikori.

Federer ha vinto cinque titoli ATP quest’anno, incluso il “Western & Southern Open” di Cincinnati, dove ha battuto Djokovic e Murray.

pezzo roger wtf 3

L’avversario dello svizzero ai quarti dell’ultimo slam stagionale sarà Richard Gasquet, un altro giocatore che cerca un posto alle World Tour Finals.

Ad avere lo stesso sogno del francese c’è Kevin Anderson, che ieri ha sconfitto in quattro set Andy Murray, aumentando le proprie possibilità di essere tra i migliori otto di fine stagione, e raggiungendo il suo primo quarto di finale slam.

pezzo roger wtf 4

 

Ma, con le World Tour Finals sempre più vicine, riviviamo i cinque migliori match di Federer all’ultimo evento stagionale:

5) Finale World Tour Finals 2003: Federer b. Agassi 6-3 6-0 6-4

Quello che si  vede alle World Tour Finals 2003 o Tennis Masters Cup, com’era chiamato allora, è l’inizio dell'”era Federer”. Dopo aver vinto il suo primo slam, Wimbledon per chi non lo sapesse, lo svizzero delizia pure nel finale di una stagione che lo vedeva ancora un po’ immaturo, ma che gli serve come trampolino per il dominio degli anni successivi.

 

roger wtf 1

Ma parliamo della partita: sin dall’inizio del match, Federer non dimostra alcun problema contro gli anticipi di un Agassi sul viale del tramonto che non riesce a tenere il ritmo di un giovanissimo ed energico Federer. La partita è sempre in mano allo svizzero, che però non tiene sempre alto il suo ritmo, vincendo facilmente i primi due (6-3 6-0), e che poi deve lottare per ottenere un break solo nel nono game del terzo.

4) Finale World Tour Finals 2004: Federer b. Hewitt 6-3 6-2 

Dominio. Ecco l’unica parola che descrive il 2004 di Federer, e quindi anche l’ultimo torneo dell’anno da parte dello svizzero. Tre tornei dello slam vinti, tra cui il 6-0 7-6 6-0 a Hewitt in finale allo U.S. Open, classifica saldamente comandata da lui e World Tour Finals vinte. Servono altre spiegazioni?

Il match che si vede è un assolo dall’inizio alla fine, con Federer che domina il numero tre del mondo come se fosse un giocatore qualsiasi, e che dimostra il vero controllo che avrà sui tornei per i successivi tre anni. Il punteggio parla da sè, nient’altro da dire.

3) Finale World Tour Finals 2010: Federer b. Nadal 6-3 3-6 6-1

Una delle partite, a mio avviso, più belle giocate tra i due, vinta solo da un Federer che nel terzo set tira fuori un tennis spettacolare: la partita è in bilico fino al 4-3 Federer, quando Nadal perde il servizio da 30-0 e permette allo svizzero di chiudere il primo parziale.

Nel secondo set l’equilibrio si rompe, invece, all’inizio, con Nadal che fa suo il break nel quarto game, grazie anche ad un gioco più propositivo, portandosi 3-1 avanti. Il break ottenuto dallo spagnolo diventa intoccabile grazie ai suoi buoni turni di servizio, e il set si conclude per 6-3 in favore dell’iberico

Il terzo set vede Nadal in campo solo per il proprio primo turno di battuta: dall’1 pari Federer inizia una serie di cinque game che lo porterà alla vittoria, anche se la partita sembrava già vinta soprattutto sul piano mentale dopo il primo break ottenuto da Federer dopo che Nadal aveva avuto due occasioni del 2-2.

roger wtf 2

2) Round Robin World Tour Finals 2011: Federer b. Nadal 6-3 6-0

E’ impressionante come giochi Federer alle World Tour Finals 2011: dopo una stagione che lo vede a secco di slam per la prima volta dal 2003, lo svizzero sembra essersi inviato sul finale del tramonto, ma per la prima di molte altre volte, Federer dimostra di potersi rialzare facilmente, e questa partita ne è la conferma:

il servizio funziona perfettamente, come già dimostrato nella semifinale del Roland Garros vinta con il “Robo-Nole” del 2011, e pure gli scambi da fondo non sembrano infastidirlo; la ricetta perfetta per sconfiggere Nadal sul cemento. Grazie a turni di servizio tenuti magistralmente e completo controllo degli scambi, Federer non deve temere niente contro un Nadal non brillante, in un match in cui Federer dimostra tutta la sua abilità e padronanza del gioco.

1) Semifinale World Tour Finals 2014: Federer b. Wawrinka 4-6 7-5 7-6(6)

I-m-p-r-e-s-s-i-o-n-a-n-t-e. Nient’altro da dire. Un Federer che per l’ennesima volta sembrava perso all’inizio dell’anno, dopo un 2013 disastroso, rinasce come l’araba fenicie, e riesce a arrivare di nuovo alla finale delle “Tour Finals” (da cui si ritirera).

Dopo aver perso il primo set da un Wawrinka che tira fuori lo stesso gioco che gli ha permesso di vincere il titolo agli Australian Open, e che ha visto in campo un Federer un po’ spento, il secondo parziale è una vera lotta di nervi, che viene vinta dal giocatore di Basilea grazie all’esperienza con un break a zero nel dodicesimo game.

Si arriva dunque al terzo e decisivo set: 4-6 7-5 il punteggio dal punto di vista di Federer. Wawrinka parte nel modo giusto, e si porta prima 2-0 e poi 5-3 annullando una quantità innumerevole di palle break. Sul 5-4 Wawrinka è il momento della verità: riuscirà Wawrinka a non essere più “l’altro svizzero” e a battere il mago di Basilea? Il vincitore dell’Open d’Australia 2014 ha quattro match point che lo porterebbero alla sua prima finale alle World Tour Finals, ma su tutti e quattro prova a fare serve and volley, senza successo, a causa anche dei servizi non adatti a scendere a rete contro Federer. Nel tie-break wawrinka non molla, ma non ha più la carica del resto del parziale, e per questo Federer riesce a portare a casa l’ennesima rimonta, in un match difficile da descrivere a parole.

roger wtf 3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy