Rogers Cup, uno sguardo alle quote

Rogers Cup, uno sguardo alle quote

di Marco Sacca

Archiviato il Citi Open di Washington, con la vittoria nel torneo maschile di Kei Nishikori sul sorprendente Isner e quella di Sloane Stephens sulla Pavlyuchenkova, la stagione sul cemento entra nella fase cruciale. Nelle prossime due settimane assisteremo a tornei molto prestigiosi, prima di tuffarci nelle emozioni dell’ultimo Slam della stagione, gli US Open.

Tornei importanti, a cui parteciperanno i migliori tennisti del circuito, pronti a darsi battaglia per arrivare nella miglior forma possibile all’appuntamento delle prime due settimane di settembre. Si parte questa settimana con la Rogers Cup. Si vola in canada per assistere ai tornei ATP di Montreal e WTA di Toronto.
In campo maschile, tanti i big in tabellone, da Djokovic a Murray, passando per Wawrinka, Nadal, Nishikori e Cilic. In pratica mancherà solo Federer, tutti gli altri top prenderanno parte al torneo. Saranno impegnati anche due italiani, Seppi e Fognini, anche se con sorteggi non del tutto favorevoli. Doppia sfida Italia-Francia: il numero uno del tennis italiano se la vedrà con Simon, mentre Fognini dovrà affrontare Gael Monfils, avversario sempre ostico.

image

Anche a Toronto prenderanno parte al torneo alcune delle migliori tenniste del circuito. Serena Williams, Wozniacki, Azarenka e Simona Halep saranno le principali protagoniste, oltre alle “nostre” Pennetta e Errani, a Venus Williams e la Ivanovic. Quindi sul piano delle scommesse ci sarà da divertirsi. Diamo uno sguardo alle quote per capire meglio favoriti e possibili sorprese per la vittoria finale dei due tornei.

Per la vittoria finale del torneo ATP ovviamente tutti i favori del pronostico ricadono sul numero 1 del ranking Djokovic, che i bookmakers quotano 1.90 per la vittoria finale. Inseguono Murray e Nishikori, a 5.00 e 10.00. Ottima la quota del giapponese, fresco vincitore di Washington e ottimo giocatore sul cemento (finalista nello scorso US Open). Un altro possibile outsider dalla quotazione molto interessante è Stanislas Wawrinka, dato a 12.00. Lo svizzero è cresciuto molto negli ultimi anni, piazzandosi costantemente nelle posizioni alte del ranking e ottenendo risultati di livello assoluto. E’ fresco non avendo partecipato al Citi Open, quindi, volendo prendere un piccolo rischio, puntare su di lui potrebbe essere interessante.

image

Quota uguale per Rafa Nadal, tornato a vincere ad Amburgo contro Fognini. Il maiorchino ha mostrato segnali di crescita, ma francamente non crediamo che possa fare un exploit sul cemento così presto. Il tennista di casa Raonic, potrebbe far bene davanti al suo pubblico, ma i bookmakers non credono molto in una sua vittoria finale (20.00). Strana la quota di Cilic: trionfatore negli US Open 2014 e specialista della superficie, la sua vittoria finale in Canada è quotata addirittura a 35.00 (molto interesante).

image

Discorso simile per il torneo di Toronto. Strafavorita la numero 1 Serena Williams (2.10). Dietro di lei il gap è notevole, ancor più evidente di quello registrato nel tabellone maschile. Dietro la campionessa americana, insegue a 11.00 Simona Halep, insieme alla Azarenka. Al terzo posto troviamo la Kvitova a 13.00, poi il vuoto. I bookmakers non credono quindi in possibili sorprese, ma in questi tornei i pronostici sono facilmente sovvertibili. Ultimo esempio nel torneo di Washington, in cui la vittoria della Stephens non era sicuramente fra le quotazioni più prevedibili. Ragionando in quest’ottica, possiamo cercare qualche possibile sorpresa. Ad esempio, puntare sulla Wozniacki, pagherebbe 26 volte la posta. Se foste spinti da orgoglio nazionalista, potreste puntare su Flavia Pennetta. Missione quasi impossibile, ma una vittoria della pugliese è quotata 81.00! Interessante anche quota della Ivanovic, data a 40.00.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy