Finale Fed Cup: la nazionale statunitense vince il titolo

Finale Fed Cup: la nazionale statunitense vince il titolo

Nella partita decisiva di doppio, la coppia formata da Shelby Rogers e Coco Vandeweghe ha sconfitto nettamente il duo composto da Aliaksandra Sasnovich e Aryna Sabalenka, regalando alla propria nazionale il punto decisivo per aggiudicarsi la vittoria del trofeo. Le bielorusse hanno pagato la minore esperienza nel doppio. In particolare, la Sabalenka si è spesso trovata fuori posizione, non riuscendo ad entrare negli scambi in modo determinante. Si tratta del 18esimo titolo conquistato dalla nazionale femminile americana.

2 commenti

PRIMO SET – Il confronto ha avuto un avvio equilibrato, nel quale le due coppie di tenniste si sono sostanzialmente equivalse. Poi al settimo game il duo statunitense ha dato una sterzata all’incontro: dopo una serie di bei vincenti realizzati sul servizio della Sabalenka, si sono conquistate il primo break della partita. Le tenniste bielorusse, di contro, hanno evidenziato la minore esperienza nel doppio. In particolare, la Sabalenka, anche in ragione delle proprie caratteristiche tecniche, si è spesso espressa come se giocasse il singolare, non trovando le giuste posizioni in campo. In diverse circostanze, peraltro, è intervenuta fuori tempo a rete, caricando di sforzi eccessivi la propria compagna nei recuperi da fondo campo. In conclusione, al nono game e con la Sasnovich al servizio, la coppia americana, grazie all’esecuzione di ottime diagonali da fondo campo da parte della Rogers, si è conquistata i punti necessari per aggiudicarsi un altro break, con il quale ha vinto la prima partita per 6-3.

SECONDO SET – Nei primi game della seconda partita, la coppia statunitense ha continuato a giocare con molta solidità, sfruttando al meglio le proprie capacità da fondo campo e le prime di servizio effettuate dalla Vandeweghe, spesso a punto. Mentre le bielorusse hanno tentennato, soprattutto in termini di movimenti. La Sabalenka si è di frequente trovata fuori posizione, mostrando delle difficoltà in occasione del gioco d’attacco. Ciò nonostante, nelle fasi centrali del parziale, anche in ragione di un calo di concentrazione da parte delle americane, la coppia bielorussa si è letteralmente trasformata. Dapprima, ha iniziato a muoversi con maggiore equilibrio e ordine. Successivamente, ha preso il comando delle operazioni, tanto da conquistare il primo break della partita al quinto gioco. La Sabalenka è improvvisamente sembrata un’altra giocatrice, puntuale negli interventi a rete e decisiva negli scambi da fondo campo. Al settimo game, sono riuscite addirittura a strappare un altro break. Ma si rivelata una fase interlocutoria, in quanto le americane appena hanno iniziato ad esprimersi secondo i propri canoni di gioco si sono immediatamente rifatte sotto, recuperando tutto lo svantaggio. Sul 5-5, tuttavia, le bielorusse, sospinte dal pubblico, sono tornate ad attaccare, fino a conquistarsi tre palle break sul servizio della Rogers, sebbene solo alla seconda opportunità, durante i vantaggi, siano riuscite a prendersi il break. Nel game successivo, però, hanno vanificato per la terza volta nel set la possibilità di pareggiare il conto dei parziali, cedendo il contro break a zero. In conclusione, il parziale si è deciso al tie break, dove le americane si sono comportate in maniera impeccabile, sfruttando al meglio il servizio e concludendo diversi punti a rete. Il punteggio definitivo del tie break è stato di 7-3.

Il punteggio:

Aryna Sabalenka/Aliaksandra Sasnovich (Blr) – Coco Vandeweghe/Shelby Rogers (Usa) 3-6 6-7(3)

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Edmund Malinis - 1 settimana fa

    I love tennis almost

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marinella Di Felice - 1 settimana fa

    Doppio per modo di dire..
    .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy