Wimbledon, Martina Hingis torna in finale dopo 17 anni

Wimbledon, Martina Hingis torna in finale dopo 17 anni

Oggi è stato il giorno di Novak Djokovic e di Roger Federer, che domenica si daranno battaglia nella finale di Wimbledon, un anno dopo lo scontro epico che li aveva visti protagonisti sull’erba londinese. Oggi, però, è anche il gran giorno di Martina Hingis. La campionessa elvetica, 34 anni, ha vinto entrambe le partite che ha disputato oggi, nel doppio femminile, insieme alla ormai inseparabile tennista indiana Sania Mirza, e in doppio misto, insieme al 42enne veterano Leander Paes, indiano pure lui. Grazie a questi successi Martina Hingis, ex n. 1 al mondo, 43 titoli Wta e 5 Slam conquistati in singolare, torna in finale di Wimbledon dopo ben 17 anni, da quel lontano 1998, quando trionfò in doppio in coppia con la ceca Jana Novotna contro Lindsay Davenport e Natasha Zvereva. L’anno prima, Martina aveva vinto il titolo anche in singolare, battendo la Novotna in tre set.

Insieme a Sania Mirza con cui fa coppia fissa ormai dalla fine dell’anno scorso, Martina ha massacrato con un nettissimo 6-1 6-2 le statunitensi Raquel Kops-Jones e Abigail Spears. In finale affronteranno le russe Ekaterina Makarova e Elena Vesnina, già vincitrici del Roland Garros e degli Us Open, che hanno battuto con il punteggio di 6-3 4-6 6-4 l’ungherese Timea Babos e la francese Kristina Mladenovic.

Nemmeno il tempo di festeggiare, e Martina è scesa in campo con Leander Paes nella semifinale di doppio misto, dove ha battuto altrettanto facilmente la fortissima coppia formata dagli statunitensi Mike Bryan e Bethanie Mattek-Sands (6-3 6-4). In finale troveranno la coppia formata dall’austriaco Alexander Peya e l’ungherese Timea Babos, che hanno sconfitto Lindstedt/Medina Garrigues con il punteggio di 4-6 6-3 11-9.

Il sogno di Martina continua. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy