Wta Elite Trophy: le semifinali e le dichiarazioni delle vincitrici dei match odierni

Wta Elite Trophy: le semifinali e le dichiarazioni delle vincitrici dei match odierni

Domani, non prima delle 9.30 italiane, partiranno le semifinali del Wta Elite Trophy di Zhuhai. Apriranno Julia Goerges e Ashleigh Barty. A seguire Garbine Muguruza e Madison Keys. Le dichiarazioni delle vincitrici dei match odierni, Muguruza, Garcia e Wang.

di Monica Tola

Archiviata la fase a gironi al Wta Elite Trophy di Zhuhai è tempo di semifinali. Nel primo pomeriggio è stato diramato l’ordine di gioco. Ad aprire, non prima delle 9.30 italiane saranno Julia Goerges e Ashleigh Barty. A seguire, non prima delle 12, scenderanno in campo Garbine Muguruza e Madison Keys. I match saranno trasmessi in diretta e in chiaro da SuperTennis Tv. Julia Goerges prosegue nella marcia verso la difesa del titolo conquistato lo scorso anno. Un solo precedente tra la tennista tedesca e Ashleigh Barty e abbastanza recente. Le due si sono sfidate ai sedicesimi sull’erba di Birmingham e a spuntarla è stata la Goerges. La numero 14 del mondo, che oggi compie 30 anni, è sulla carta favorita. Molto dipenderà dal rendimento del servizio dell’atleta di Bad Oldesloe, che dovrà comunque stare attenta alle variazioni dell’australiana. Madison Keys nei confronti diretti è in vantaggio 3-1 su Garbine Muguruza. Domani si scambierà poco e la partita sarà un importante test sia per la statunitense che per l’iberica. Entrambe sono reduci da un periodo non esaltante, tra malanni fisici e prestazioni poco convincenti. Una finale a Zhuhai può in parte riscattare una stagione deludente da una parte e dall’altra. A inizio 2017, per la Muguruza e la Keys l’obiettivo era certamente Singapore e non il “Masterino”. Segnali di ripresa sono giunti oggi sul versante Muguruza. Nonostante un visibile nervosismo, la spagnola ha avuto la meglio nello spareggio contro Anastasija Sevastova e dopo aver salvato tre match point.

LE DICHIARAZIONI DELLE PROTAGONISTE – Soddisfatta, ovviamente, Garbine Muguruza: “Quella odierna è una vittoria che fa morale e mi dà fiducia in vista della partita durissima che mi attende domani”, ha detto la due volte campionessa Slam. Delusa, ovviamente, Caroline Garcia che ha battuto in due set Aryna Sabalenka, ma a passare è stata Ashleigh Barty. La Barty aveva perso il match di esordio contro Aryna Sabalenka e vinto il secondo su Caroline Garcia alla quale aveva concesso 7 giochi. Di conseguenza il 6-4, 6-4, inflitto oggi dalla Garcia alla Sabalenka non è stato sufficiente. “Sono contenta della prestazione odierna: ho giocato bene e sono soddisfatta perché due volte in stagione avevo incontrato Aryna e due volte avevo perso al terzo set. Certo, non può farmi piacere classificarmi terza in un girone così equilibrato. In campo pensavo alla partita, ma sono amareggiata per aver mancato la semifinale di un game”, ha commentato la tennista transalpina. A Madison Keys oggi era sufficiente aggiudicarsi un set per qualificarsi e centrato il primo parziale, la statunitense ha allentato la morsa per la rimonta di Qiang Wang. Raggiante la tennista cinese, a prescindere dalla vittoria del tutto ininfluente ai fini del passaggio in semifinale. Impressionante il ruolino di marcia di Qiang Wang in Cina: 18 vittorie su 22 partite, semifinali a Wuhan e Pechino e due trofei sollevati a Nanchang e Guangzhou. “Non avevo mai battuto Madison Keys, stavolta ce l’ho fatta. Penso di avere ancora tanti margini di miglioramento”. Una consapevolezza che consente a Qiang Wang di guardare al futuro con crescente ottimismo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy