Wta Hobart, Sydney: buona la prima per Camila Giorgi, avanti Bacsinszky e Stosur. Muguruza vince il derby con Suarez Navarro

Wta Hobart, Sydney: buona la prima per Camila Giorgi, avanti Bacsinszky e Stosur. Muguruza vince il derby con Suarez Navarro

La n. 1 azzurra fa un’ottima performance contro l’australiana Tomljanovic: doppio 6-3 e pass per il secondo turno, dove affronterà una lanciatissima Angelique Kerber. Successo convincente anche per la svizzera Timea Bacsinszky, che si impone sulla Sevastova al terzo.

di Michele Alinovi

Nuova settimana, nuovi tornei: al via infatti il Wta Premier di Sydney (che vede il ritorno della n. 1 e n. 2 al mondo Simona Halep e Angelique Kerber) e il Wta International di Hobart. Il match clou di giornata per il nostro Paese è quello fra la n. 1 azzurra e n. 27 al mondo Camila Giorgi e la tennista croata naturalizzata australiana Ajla Tomljanovic, n. 45 al mondo, che benissimo aveva figurato la settimana scorsa a Brisbane, dove aveva perso solo ai quarti di finale contro la ceca Karolina Pliskova, perdendo al terzo. Il successo dell’italiana, con un doppio 6-3 piuttosto netto in un’ora e 27 minuti fa ben sperare per il prossimo, difficilissimo turno, contro la testa di serie n. 2 Angelique Kerber, che ha goduto di un bye all’esordio. La tedesca ha sempre vinto nei tre scontri diretti, l’ultimo dei quali – finito 6-3 6-2 – è avvenuto proprio nela semifinale del Premier australiano.

IL MATCH (Cronaca a cura di Marco Tocci) – Inizia con una vittoria la stagione 2019 della tennista marchigiana, la quale ha inflitto un doppio 6-3 all’australiana procurandosi in tal modo l’accesso agli ottavi di finale del WTA di Sydney, dove incontrerà per la quarta volta in carriera la detentrice del titolo Angelique Kerber; finora i precedenti sono tutti quanti in favore della tedesca – tuttavia l’ultima volta in cui si sono sfidate risale proprio alla semifinale di Sydney dello scorso anno, dunque Camila potrebbe essere fortemente alimentata dalla sete di vendetta. Fin dall’inizio del match l’azzurra ha dimostrato di aver acquisito finalmente una solidità mentale superiore rispetto a quella degli anni passati: meno errori gratuiti del solito, ma soprattutto doppi falli inaspettatamente contenuti; e in effetti è stato proprio il servizio, nell’incontro disputato precedentemente, ad aiutarla a conquistare la vittoria in appena un’ora e mezza di gioco. La Giorgi ha spesso cercato di dar rotazione alla palla eseguendo degli slice niente male, cercando inoltre di servire al corpo dell’avversaria così da non darle tempo per spostarsi ed eseguire delle risposte insidiose. L’ottima prestazione di Camila al servizio trova conferma nell’unico break subito ai danni della numero uno d’Italia (proprio poco dopo aver strappato la battuta alla Tomjlanovic), che però ha facilmente recuperato successivamente. Non è passata inosservata l’assenza di papà Sergio; tuttavia, ad incitare Camila tra un game e un altro era presente Federico Ottolini, sparring partner che da un anno a questa parte sembra trasmettere positività e fiducia all’azzurra. Il match che l’attende domani sarà sicuramente una sfida difficile, ma non impossibile: ricordiamo che Camila è la giocatrice italiana con il maggior numero di vittorie contro delle Top 10 – l’ultima, e al tempo stesso la più prestigiosa, quella inflitta lo scorso settembre ai danni della danese Caroline Wozniacki al Toray Pan Pacific Open, allora numero 2 del ranking mondiale; certo è che la tennista marchigiana cercherà di aggredire l’avversaria con la sua sempre più sorprendente potenza e offensività.

Vittorie anche per la qualificata kazaka Yulia Putintseva (in due set contro la Gavrilova) e l’olandese Kiki Bertens, sempre in due parziali contro la lucky loser Bernarda Pera. Sorprende, e allieta i fan di vecchia data, il successo di Samantha Stosur, vincitrice degli US Open 2011 e oggi 34enne e n. 73 del mondo: la tennista di casa, dopo aver perso il primo set contro la slovacca Cibulkova, è riuscita a reagire e vincere i rimanenti due parziali. Ora il difficile scontro contro la svizzera Timea Bacsinszky, da tempo aflitta da infortuni: l’ex n. 9 del mondo, ora n. 192, ha battuto a sorpresa in tre set la lettone Anastasija Sevastova, n. 12 del ranking, mostrando di aver ritrovato almeno parte di quella forma che negli ultimi anni l’hanno aiutata a conquistare due semifinali al Roland Garros e un quarto a Wimbledon.

Ultimo incontro di giornata, l’atteso derby spagnolo tra Garbine Muguruza e Carla Suarez Navarro. Muguruza ha mostrato una forma avvincente contro l’amica nata nelle Canarie, vincendo 6-3 6-4 al termine di un bellissimo incontro-scontro di stili tennistici diametralmente opposti. Bisognerà aspettare invece domani per vedere l’atteso incontro tra Ashleigh Barty e Julia Ostapenko, che determinerà la prossima sfidante di Simona Halep, tds n. 1, che ha goduto di un bye.

Nel Wta International di Hobart da segnalare la facilissima vittoria della 18enne ucraina Dayana Yastremska, n. 59 del mondo (6-3 6-1 contro la tedesca Siegemund) e della 20enne bielorussa Vera Lapko, capace di estromettere in tre set la russa Pavlyuchenkova, testa di serie n. 5 del torneo. 

Risultati primo turno –

Sydney (Australia) – Premier, cemento, $823.000 – Tabellone

R1: (1)Simona Halep (ROU) bye
R1: (Q)Yulia Putintseva (KAZ) d. (WC)Daria Gavrilova (AUS) 61 76(4)
R1: Garbine Muguruza (ESP) d. Carla Suarez Navarro (ESP) 63 64
R1: (7)Kiki Bertens (NED) d. (LL)Bernarda Pera (USA) 75 64
R1: (WC)Samantha Stosur (AUS) d. Dominika Cibulkova (SVK) 36 63 64
R1: Timea Bacsinszky (SUI) d. (9)Anastasija Sevastova (LAT) 67(3) 64 64
R1: Camila Giorgi (ITA) d. (WC)Ajla Tomljanovic (AUS) 63 63
R1: (2)Angelique Kerber (GER) bye

Hobart (Australia) – Wta International, cemento, $250.000Tabellone

R1: Ons Jabeur (TUN) d. Ana Bogdan (ROU) 76(8) 62
R1: (Q)Greetje Minnen (BEL) d. (LL)Kateryna Kozlova (UKR) 64 60
R1: Pauline Parmentier (FRA) d. (WC)Ellen Perez (AUS) 62 57 75
R1: Anna Karolina Schmiedlova (SVK) d. Evgeniya Rodina (RUS) 75 67(5) 63
R1: Irina Camelia Begu (ROU) d. (Q)Heather Watson (GBR) 61 64
R1: Vera Lapko (BLR) d. (5)Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) 63 36 63
R1: Dayana Yastremska (UKR) d. (Q)Laura Siegemund (GER) 63 61

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy