WTA Madrid: out Roberta Vinci

WTA Madrid: out Roberta Vinci

La 33enne di Taranto si è fatta sorprendere al primo turno da Danka Kovinic.

2 commenti

È iniziata nel peggiore dei modi la domenica del tennis azzurro. Roberta Vinci è stata sconfitta 6-4, 6-2 dalla montenegrina n. 47 del mondo, Danka Kovinic. La 21enne ha salvato ben otto palle break sulle nove complessive; inoltre, come se non bastasse, ha portato a casa il 70% dei punti con la prima.
Nessun problema, invece, per Karolina Pliskova, n. 18 del ranking, che ha sconfitto in meno di un’ora gioco la wild card spagnola Lourdes Dominguez Lino per 6-2, 6-1. La ceca al secondo turno affronterà la statunitense Christina McHale. Anastasia Pavlyuchenkova si è liberata di Lesia Tsurenko (6-2, 6-1), nel prossimo match la russa sfiderà la nostra Camila Giorgi.

Incontro sofferto per Daria Gavrilova, che in due ore esatte di gioco ha battuto la “lucky looser” Heather Watson 7-5, 6-4. Anche la 24ª giocatrice del ranking WTA, Madison Keys ha strappato il pass per i sedicesimi di finale, sconfiggendo la qualificata Alison Riske 1-6, 6-3, 6-4. Il secondo risultato sorprendente della giornata è firmato Barbora Strycova, che ha rifilato 6-4, 6-2 ad Angelique Kerber, n.3 WTA. La ceca, grazie a questa vittoria, incrocerà la racchetta con la Keys. La tennista di casa, Carla Suarez Navarro ha eliminato l’ungherese Timea Babos in tre set (3-6, 6-2, 6-3). La classe 1997 Daria Kasatkina, contro ogni pronostico, si è dovuta arrendere a Patricia Maria Tig: la romena, proveniente dalle qualificazioni, ha chiuso la pratica in tre parziali (3-6, 6-4, 6-2). Elena Vesnina si è liberata di Jelena Ostapenko: risultato finale 7-5, 6-0. Bene anche Garbine Muguruza che ha liquidato Anna Karolina Schmiedlova per 6-2, 7-5. Tutto facile per la tedesca Sabine Lisicki che con un 6-1, 6-3 ha estromesso dal torneo Monica Puig. Infine, la giovane statunitense Louisa Chirico, n.133 del ranking, ha portato a casa il match con l’esperta Monica Niculescu (7-5, 6-1).

Seguono aggiornamenti

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniela Lorandi - 1 anno fa

    Mi spiace Roby. Sempre la migliore x me!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. NdA 1964 - 1 anno fa

    Ovvio che dopo aver raggiunto il Best ranking si sia un pochino seduta, un malessere che accomuna parecchi atleti italiani che hanno la tendenza ad accontentarsi, purtroppo poi uno dei problemi di Roberta è sempre stato conservare la condizione fisica, non avendo particolari doti atletiche questo diventa un fattore determinante, soprattutto per il servizio è il rovescio in back che per renderlo efficace bisogna arrivare molto bene sulla palla…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy